venerdì, Gennaio 27, 2023
HomeSpettacoloItalia's Got Talent cancellato da Sky, trova un'altra collocazione che non piace...

Italia's Got Talent cancellato da Sky, trova un'altra collocazione che non piace al web: "RIP"

Italia's Got Talent dopo anni di Canale 5 e Sky, si sposta altrove. Per molti questo significa la morte dello show.

Il talent che dal 2009 al 2013 è stato trasmesso dalle reti di Pier Silvio Berlusconi, dopo una pausa nel 2014 è stato ripreso da Sky Uno che l'ha tenuto in vita dal 2015 al 2022, rendendolo disponibile anche su Now tv e su TV 8 in replica. L'idea di base del format è quella di mostrare dei veri e propri talenti non solo in ambito strettamente legato al mondo dello spettacolo.

Infatti, non volendo citare tutti i vincitori, vi basti sapere che tra questi non vi sono solo cantanti ma anche pittori, acrobati, ventriloqui, manipolatori dinamici, maghi e così via. Nel 2016, poi, Italia's Got Talent ha anche dato la possibilità ai bambini di emergere come delle vere e proprie stelle con un format totalmente dedicato a loro: Kid's Got Talent. Insomma, si tratta di un programma che di successo ne ha, sa reinventarsi e piacere sempre. Ma allora per quale ragione Sky Uno ha deciso di cancellarlo?

Italia's Got Talent: dove vedremo la prossima edizione? Una piattaforma che fa storcere il naso ai fan

A quanto pare la Fremantle Italia, ovvero la casa che produce il longevo show di talenti, ha deciso di mollare la presa dopo tanti anni di duro lavoro e uno spostamento da Mediaset a Sky che già aveva fatto perdere al programma una fascia di pubblico. Perché, si sa, non tutti vogliono - o possono permettersi - un abbonamento alla piattaforma in questione. Ma dove sarà possibile vedere la trasmissione? Ebbene, stamattina Dinsey+ ha annunciato lo sbarco del format sulla piattaforma streaming.

Italia's Got Talent diventerà quindi una produzione Disney+. Il web non sembra apprezzare questa scelta. Da un lato, com'era vero anche per Sky, bisogna avere un abbonamento per guardarlo e di conseguenza una fascia di pubblico verrà inevitabilmente esclusa. Dall'altro lato, per molti, un catalogo come quello offerto da Disney (e composto principalmente da film e serie) non c'entra assolutamente nulla con il programma. C'è ancora poi chi sostiene che questo spostamento porterà alla morte della trasmissione e infatti commenta con 'RIP' (alias Riposa in pace), la novità di stamattina.

LEGGI ANCHE: Francesca Chillemi in diretta su RTL 102.5: "Qual è il prossimo personaggio che interpreterò dopo Che Dio ci aiuti"