sabato, Febbraio 4, 2023
HomeSpettacoloIl Principe Harry ne parla per la prima volta: "Ho iniziato a...

Il Principe Harry ne parla per la prima volta: "Ho iniziato a farlo dopo la morte di Lady D"

Il Principe Harry, a pochissime ore dall'uscita ufficiale di 'Spare', è stato ospite alla trasmissione televisiva '60 minutes'. Nel corso dell'intervista ha parlato a lungo della morte di sua madre Lady Diana e delle conseguenze dell'evento traumatico per la sua vita.

Domani, martedì 10 gennaio, l'attesissimo 'Spare' uscirà nelle librerie e negli store digitali di tutto il mondo. Tuttavia l'autobiografia del Principe Harry, che affronterà con dovizia di particolari anche l'allontanamento dalla Royal Family, sta facendo discutere già dalle prime ore del 2022. Tutta 'colpa' di un negozio spagnolo che ha messo il libro in vendita ben prima della data concordata. Decine di giornalisti se ne sono assicurati una copia ed hanno iniziato a pubblicare ampi stralci dell'autobiografia del duca.

Grazie alle prime anticipazioni, scopriamo che William avrebbe spinto 'con violenza' il fratello al termine di una lite familiare. Harry ha ammesso di aver ucciso 25 talebani mentre era in servizio militare e di non pentirsi perché all'epoca per lui quelle erano "pedine e non esseri umani". Il 38enne ha anche lanciato accuse anche al padre Re Carlo, che gli avrebbe chiesto di non portare con sé Meghan Markle alla residenza di Balmoral dove la Regina Elisabetta era sul letto di morte. Nel libro, Harry ammette anche di aver fatto uso di cocaina a 17 anni ma di averla abbandonata 'presto' perché a differenza di altri suoi amici non riusciva a godersi appieno lo sballo.

Dopo la morte di Lady Diana

L'intervista televisiva a '60 Minutes' è stata concentrata quasi esclusivamente su sua madre Lady Diana. A suo avviso, una parte della colpa del malessere che ha accompagnato Lady Diana è della stampa britannica: "Da bambino la pensavo così. Avevo una rabbia accumulata enorme. Per fortuna, all'epoca, non ne parlai con nessuno. Tenni tutto dentro". Poi, però, la confessione che spiazza: "In quel periodo ho iniziato a drogarmi. LSD, Ayahuasca, marijuana, funghi... mi hanno aiutato. E ho bevuto, bevuto moltissimo alcool".

Anche le dichiarazioni successive possono sembrare fuori luogo per un (ex) membro della Royal Family: "Non consiglierei a nessuno di assumere droghe pesanti a scopo ricreazionale. Però se si sta soffrendo molto, come nel mio caso, e si assumono insieme alle giuste persone, queste droghe funzionano davvero come medicine. Almeno a me hanno aiutato tantissimo. Hanno fatto pulizia nella mia mente. Mi hanno tolto di testa l'idea che dovessi piangere per dimostrare qualcosa a mia madre. Grazie a quel periodo ho capito che mia madre voleva solo che io fossi felice". Per chiudere, un'amara considerazione su quel tragico episodio del 1997: "Non ho ricevuto tutte le risposte. E penso che nemmeno mio fratello le abbia ricevute. Così come il mondo intero".

LEGGI ANCHE: Il Principe Harry attaccato da un ex amico: "È un grande ipocrita e vi spiego perché"