venerdì, Gennaio 27, 2023
HomeCronaca e PoliticaNegozi, l'attività chiude per un motivo diventato virale: l'esilarante cartello spiega tutto

Negozi, l'attività chiude per un motivo diventato virale: l'esilarante cartello spiega tutto

Malattia? Eventi importanti? Un lutto? Ebbene, no: c'è un altro, esilarante motivo per cui i titolari dei negozi possono decidere di chiudere

Gli italiani, si sa, sono un popolo di artisti e inventori. La nostra Arte è rinomata in tutto il mondo ed è ammirata ogni anno da milioni e milioni di turisti. Firenze, Roma, Napoli, Milano: in ognuna di queste città ci sono patrimoni dell'UNESCO ma anche opere meno conosciute ed estremamente interessanti da scoprire. Non solo: alcune delle invenzioni più utili e importanti al mondo sono state sviluppate partendo proprio dall'idea di cittadini italiani. Le ricerche di Guglielmo Marconi hanno portato allo sviluppo della radio e della televisione, ed è da un prototipo di Leonardo Da Vinci, l'Ornitottero, che sono stati costruiti i primi aerei.

È la creatività che scorre nel sangue del nostro popolo che ha permesso a tanti grandi artisti e inventori di realizzare autentici capolavori. Ed è la stessa creatività, che appartiene a tutti, senza distinzione, che ci permette di risolvere i problemi anche più insormontabili in maniera alternativa e, al contempo, estremamente efficace. Anche nelle cose più piccole, all'apparenza insignificanti, la creatività tipicamente italiana può portare a soluzioni inaspettate e d'impatto.

Negozi: il cartello che non vi aspettate

Anche i cartelli che si trovano attaccati sulla vetrina di un negozio possono essere, a loro modo, artistici. Per l'utilizzo di un carattere particolare, per i colori, o per il contenuto delle frasi scritte. Spesso, la creatività viene utilizzata per convincere i clienti a entrare nel negozio, perché colpiti da quello che hanno visto o letto. Altre volte, come nel caso di cui vi stiamo per parlare, per trovare un motivo...quando un motivo non c'è.

Questo cartello è stato pubblicato da Massimiliano Dona, commendatore della Repubblica italiana e Presidente dell'Unione Nazionale Consumatori, che su Instagram ha dedicato una vera e propria rubrica ai cartelli più strani e particolari che si trovano in Italia. "Chiuso per chiusura, riapriremo all'apertura" si legge sul cartello e tutto diventa chiaro, a dir poco ovvio, nonostante si tratti di un cartello piuttosto inusuale. Del resto, per quale motivo un negozio dovrebbe essere chiuso se non per il fatto stesso che sia chiuso? E perché non dovrebbe riaprire...esattamente alla riapertura? È inutile scervellarsi per trovare un motivo alle cose, quando questo si può trovare nella cosa stessa. Basta, poi, un po' di creatività, tipicamente italiana, per realizzare un cartello tanto esilarante e particolare quanto estremamente naturale!

LEGGI ANCHE>>>Supermercati e negozi, l'offerta 'non offerta' che confonde tutti i consumatori: ecco come non cadere nella trappola