venerdì, Febbraio 3, 2023
HomeSpettacolo"Il Principe Harry e Harry Potter non hanno in comune solo il...

"Il Principe Harry e Harry Potter non hanno in comune solo il nome", perché la stampa inglese li paragona

Il principe Harry è stato paragonato ad Harry Potter in Inghilterra, ma per quale ragione? Siamo pronti a illuminarvi in merito.

Harry d'Inghilterra nuota palesemente nell'occhio del ciclone. Infatti mancano pochissimi giorni alla pubblicazione di Spare, la sua autobiografia. Quest'ultima fa tremare la monarchia inglese perché probabilmente smaschererà i reali. C'è grandissima attenzione in merito. L'editore dietro tutto ciò sta facendo quello che è in suo potere affinché il libro esca martedì prossimo in qualsiasi parte del mondo contemporaneamente. Il fine è evitare fughe di trama e 'spoiler' vari.

Le lingue in cui potremmo leggere l'autobiografia del rampollo sono ben 16: dal cinese all'ungherese, passando per lo spagnolo e il portoghese. Se per Kindle il tomo sarà già disponibile appena passata la mezzanotte di lunedì, nelle librerie sarà vendibile solo ad orario di apertura di martedì 10 gennaio, non un minuto prima. In Australia, ad esempio, dato che hanno il fuso orario di molto antecedente a quello inglese, Spare vedrà la luce solo l'11 gennaio. Ma che c'entra tutto questo con Harry Potter?

Harry d'Inghilterra ed Harry Potter hanno lo stesso destino: "Sono i prescelti"

Ebbene, nelle librerie di tutto il mondo le copie di Spare arriveranno solo all'ultimo minuto per far sì che non vengano venduti dei libri 'fuori mano' e che le notizie non trapelino prima del tempo. Insomma, dietro tutta questa faccenda c'è una sicurezza che non si vedeva dai tempi dell'uscita dell'ultimo libro di Harry Potter, datato ormai 16 anni fa: Harry Potter e i doni della morte.

In particolare, qualcuno ha paragonato quest'operazione di sicurezza sull'autobiografia di Harry a quella che nel 2007 aveva come scopo la vendita dell'ultimo libro della saga del maghetto con gli occhiali. Infatti, JK Rowling come molti di voi ricorderanno puntava a non rovinare l'esperienza dei suoi giovani lettori e a non far trapelare notizia alcuna in merito alla trama del volume. Infatti il tomo sanciva la vittoria definitiva di Potter su Voldemort con tanti colpi di scena. Ma anche per il principe Harry andrà così? Anche lui riuscirà a trionfare su suo padre Carlo III e William, i cattivi di questa storia?

Non si sa, quel che è certo è quanto segue. Sono state mobilitate guardie, attrezzati tracciamenti satellitari e stipulati contratti, tanto per difendere le copie di Spare, quanto per difendere quelle di Harry Potter e i doni della morte nel giorno dell'uscita. Addirittura qualcuno si è seduto sul manoscritto originale della Rowling nel viaggio da Londra a New York. Insomma, Harry ed Harry non condividono solo il nome!

LEGGI ANCHE: Harry Potter, un nuovo regalo per i fan: "Finalmente siamo stati accontentati!"