venerdì, Gennaio 27, 2023
HomeEconomiaConcorso Collaboratori tecnici, assunzioni a tempo indeterminato in una provincia italiana: stipendio...

Concorso Collaboratori tecnici, assunzioni a tempo indeterminato in una provincia italiana: stipendio e requisiti

Al via un nuovo concorso per l'assunzione a tempo indeterminato di collaboratori tecnici: ecco dove e tutti i dettagli

La provincia di Brescia ha indetto un concorso pubblico per la formazione di un elenco di idonei da assumere con la qualifica di collaboratore tecnico all'interno della provincia e negli altri enti collegati. La provincia e gli enti attingeranno dall'elenco degli idonei ogni qualvolta sarà richiesto. L'iscrizione in questi enti dura fino all'assunzione a tempo indeterminato da parte di uno degli enti collegati o della provincia stessa. Le assunzioni a tempo determinato non porteranno, invece, all'estromissione dall'elenco. La categoria professionale individuata è la B3 del CCNL Comparto Funzioni Locali. A questa posizione economica è associato uno stipendio lordo mensile di circa 1.700 euro, cioè circa 1.300 euro netti, al quale si aggiunge la tredicesima mensilità.

Il titolo di studio richiesto è un diploma di qualifica triennale rilasciato da istituti professionali statali o da Centri di Formazione Professionale riconosciuti dalle Regioni, o titoli superiori assorbenti. Il bando richiede, altresì, il possesso della patente di guida di Categoria B in corso di validità e la conoscenza della lingua inglese e delle principali apparecchiature informatiche. Si richiede anche la disponibilità di dotazioni informatiche necessarie per la prova preselettiva da remoto.

Concorso collaboratori tecnici: requisiti generali e perchéc candidarsi

I requisiti generali previsti dal bando, consultabile sul sito istituzionale della Provincia di Brescia alla sezione dedicata ai concorsi, sono i seguenti: l'età compresa tra i 18 anni e quella prevista per il collocamento a riposo, l'inclusione nell'elettorato politico attivo, l'idoneità psico-fisica alle mansioni previste, il godimento dei diritti civili e politici, la posizione regolare con gli obblighi di leva nel caso in cui i candidati ne avessero, la cittadinanza italiana, europea o di altri Stati, purché siano rispettati i requisiti previsti dall'articolo 38 del D.Lgs. n°165 del 2001. I candidati non devono essere stati destituiti, dispensati, licenziati o dichiarati decaduti da un pubblico impiego per un motivo incompatibile allo stesso, né aver ricevuto condanne penali per reati ostativi al lavoro scelto.

La provincia di Brescia è una delle più affascinanti d'Italia. Nei comuni che formano la provincia vivono circa un milione e trecentomila abitanti. Basta cercare qualche foto per rendersi conto della grande bellezza dei suoi paesaggi: valli, catene montuose, meravigliosi laghi e fiumi rendono Brescia la provincia perfetta per chi ama la natura e soprattutto la montagna. La Provincia conta anche sulla presenza di diversi Patrimoni tutelati dall'Unesco, come i luoghi del potere longobardo e le incisioni rupestri della Val Camonica. La qualità della vita in questa provincia è, inoltre, molto alta: nella classifica del Sole 24 Ore del 2022, infatti, essa si trova al 22° posto. La Lombardia è, infine, la seconda regione più ricca d'Italia per pil pro capite, secondo le rilevazioni Istat.

Selezione: prove d'esame e modalità di presentazione

La selezione pubblica avverrà mediante l'espletamento di una prova pratica, alla quale potrebbe aggiungersi una prova preselettiva, a seconda del numero di domande pervenute. La domanda può essere presentata esclusivamente online, tramite procedura telematica alla quale si può accedere dal sito provinciabrescia.iscrizioneconcorsi.it. La data di scadenza è fissata al 3 febbraio 2023.

LEGGI ANCHE>>>Concorsi pubblici, al via al Sud il bando per l'assunzione di lavoratori con licenza media: i dettagli sullo stipendio