venerdì, Gennaio 27, 2023
HomeEconomiaBonus statali, è di nuovo disponibile la Carta Acquisti: le novità e...

Bonus statali, è di nuovo disponibile la Carta Acquisti: le novità e come richiederla

Uno dei primi bonus che si possono richiedere già dall'inizio di questo 2023 è la Carta Acquisti: ecco di cosa si tratta

In un articolo pubblicato negli ultimi giorni del 2022, che vi consigliamo di leggere se non l'avete fatto cliccando qui, abbiamo parlato di tutti i bonus previsti nella nuova Legge di Bilancio, proposta dal Governo presieduto da Giorgia Meloni e approvata negli ultimi giorni del 2022. Tra le assolute novità previste dalla Manovra, c'è la Carta Risparmio Spesa. Si tratta di una carta che può essere richiesta per sostenere la spesa dei beni alimentari di prima necessità.

Le famiglie con un reddito ISEE non superiore ai 15.000 euro, spiegavamo nell'articolo, possono richiederla al Comune di residenza. Questa carta sostituisce i vecchi bonus comunali. Riguarda sempre i beni alimentari il Reddito Alimentare, che può essere richiesto dalle persone in condizioni di povertà assoluta. Siamo in attesa di maggiori dettagli su questa nuova tipologia di Reddito, ma intanto vi parliamo di un bonus già disponibile negli anni scorsi, che può essere di nuovo richiesto da ieri, lunedì 2 gennaio 2023.

Bonus statali: torna la Carta Acquisti

Il Ministero dell'Economia e della Finanza ha pubblicato l'avviso riguardante la possibilità di richiedere la Carta Acquisti. Questa Carta, così come i bonus precedentemente citati, copre la spesa di beni alimentari e vale 40 euro al mese. Essa viene ricaricata automaticamente ogni due mesi, con 80 euro, e può essere utilizzata in tutti i centri abilitati al circuito Mastercard. Oltre che nei negozi alimentari, questa può essere utilizzata anche nelle parafarmacie, nelle farmacie e presso gli uffici postali, in questo caso per il pagamento delle bollette e del gas. Per richiederla, si dovranno compilare i Moduli disponibili negli Uffici delle Poste Italiane o nei siti internet di INPS, Poste Italiane, Ministero dell'Economia e delle Finanze e Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. La carta può essere richiesta dai genitori di bambini con meno di 3 anni di età e dalle persone che hanno superato i 65 anni di età e possono essere usati solo dal titolare.

Parlando di novità, la novità che riguarda strettamente questa Carta, oltre alle due novità segnalate precedentemente sui due nuovi bonus previsti in Manovra, è sulla modifica del limite massimo del reddito ISEE. I valori sono, infatti, cambiati in base al tasso di inflazione ISTAT. Si considerano sia il limite singolo che il limite familiare complessivo.

Le novità

Vediamo come sono stati modificati:
- Per i cittadini nella fascia di età dei minori di anni 3, il valore massimo dell'indicatore ISEE aumenta da 7.120,39 a 7.640,18 euro;
- Nel caso dei cittadini nella fascia di età compresa tra i 65 anni e i 70 anni, il valore massimo dell'indicatore e l'importo complessivo dei redditi percepiti aumenta da 7.120,39 a 7.640,18 euro rispetto al 2022;
- Per i cittadini nella fascia di età superiore agli anni 70, il valore massimo dell'indicatore ISEE aumenta da 7.120,39 a 7.640,18 euro. Il limite dell'importo complessivo dei redditi percepiti, invece, aumenta da 9.493,86 a 10.186,91 euro.