Wanna Marchi e Stefania Nobile, la verità su Mediaset e Rai: "Sono tutti schiavi tranne uno"

Tuttonotizie.eu ha intervistato Wanna Marchi e Stefania Nobile, com'è la loro vita oggi? Tutti i retroscena sulla loro carriera a Mediaset e sulla televisione italiana. 

Ai microfoni di Tuttonotizie.eu Wanna Marchi e Stefania Nobile si sono presentate come sempre senza peli sulla lingua e reduci dal successo del documentario Netflix che le ha rese note anche alla nuova generazione. "Mia mamma non la volevano perché la ritenevano troppo personaggio, avevano ragione perché avrebbe oscurato gli altri" va dritta a Mediaset la frecciata di Stefania Nobile che è pronta a svelare tutta la verità sul mondo del piccolo schermo. Le Marchi ringraziano Gabriele Parpiglia, autore del documentario che si è rivelato uno dei prodotti più visti di Netflix. A incuriosire non sono solo gli anni del carcere di Wanna e Stefania ma anche il racconto di un modo che oggi non esiste più come loro stesso confessano ai nostri microfoni.

È Stefania a raccontare che in passato ha lavorato a Mediaset insieme ad alcuni dei conduttori più famosi del mondo delle telepromozioni come la Capua o Mastrota. Spunta fuori una verità che non tutti conoscevano, come si svolgevano le televendite su Canale 5? "Loro le chiamavano telepromozioni perché prendevano le distanze da noi televenditori come se facessimo schifo. Dovevo leggere un gobbo mentre lavoravo, è terrificante" poi aggiunge "Quelle non sono televendite, sono una pena che prima finisce meglio è". Chi è allora il conduttore della televisione italiana che gode di grande stima da parte delle Marchi? Ecco la rivelazione di Stefania e Wanna che ai nostri microfoni hanno confessato un'amara verità.

Wanna e Stefania contro tutti: "Sono schiavi", tutti tranne uno. Si tratta di un conduttore famosissimo

Stefania Nobile e Wanna Marchi si raccontano e per farlo ripercorrono le orme del passato quando le regine delle televendite erano loro ancor prima del processo mediatico che le ha viste coinvolte. Dopo aver ringraziato Gabriele Parpiglia per la realizzazione del documentario "Wanna" disponibile su Netflix, decidono di passare in rassegna gli aspetti della televisione di oggi completamente opposta a ciò che hanno vissuto.

"Nella televisione che facevamo noi eravamo i padroni perché pagavamo" spiega Stefania "Potevamo fare e dire tutto ciò che volevamo, oggi invece chi lavora in televisione deve leccare tanti cu** e a me questo non è mai piaciuto". Wanna Marchi non ha dubbi, non tornerebbe a fare televendite e afferma "La televisione di oggi è lontana anni luce da noi". C'è però qualcuno che tra i tanti gode della stima di mamma e figlia, si tratta di uno dei conduttori più amati della televisione italiana che ancora oggi cattura milioni di telespettatori davanti allo schermo.

"Solo uno amiamo noi, solo Paolo Bonolis" questa la rivelazione di Wanna Marchi che aggiunge "Io lo stimo e lo ammiro, ho anche lavorato con lui e devo dire che è un uomo straordinario". Stefania ammette che il conduttore è unico anche nella vita e non solo in televisione ma ecco che arriva la stoccata alle reti televisive. "Oggi le piattaforme hanno tanto successo perché sono libere mentre Mediaset, Rai, sono tutti schiavi di qualcuno e io non sono per la schiavitù". 

LEGGI ANCHE>>>Wanna Marchi e Stefania Nobile: "Abbiamo incontrato Valerio Staffelli dopo il carcere", la reazione dell'inviato di Striscia la Notizia

Per la riproduzione, anche parziale dell'intervista è obbligatorio citare tuttonotizie.eu