twitter elon musk si è già stufato del social dei cinguettii

Twitter, Elon Musk si è già stufato del social dei cinguettii? Il CEO di Tesla cambia ancora idea e fa dietrofront!

Twitter, Elon Musk si è già stufato? Il CEO Di Tesla sembra aver cambiato idea sul social dei cinguettii e fa di nuovo dietrofront!

Dove ci eravamo lasciati? La storia tra Elon Musk e Twitter si sta rivelando degna delle migliori trame da soap opera televisiva. Sin dalle sue origini, il rapporto tra l'amministratore delegato di Tesla e Space X, nonché tra le varie cose co-fondatore di PayPal, e il social network dei cinguettii è stato tutt'altro che pacifico. Un passato burrascoso, un'unione improvvisa e poi subito le prime incomprensioni: così potrebbe essere riassunto in soldoni il nuovo grande amore scoppiato nell'ambiente del Big Tech mondiale.

È da parecchio tempo, in effetti, che Musk aveva manifestato interesse per acquisire e migliorare, secondo i suoi schemi, il colosso Twitter. Due settimane fa, infine, l'ufficialità dell'avvenuta transazione per 44 miliardi di dollari. Da lì in poi l'imprenditore sudafricano è stato un fiume in piena. Prima ha licenziato tutto il consiglio di amministrazione, lasciando se stesso come unico incaricato esecutivo, dopo la rivoluzione sulle spunte blu, diventate a pagamento, poi il licenziamento in tronco di 3500 persone, quasi la metà dell'intera rosa di dipendenti dell'azienda. Una vera e propria rivoluzione eseguita in tempi brevissimi, che ha di fatti stravolto completamente il social dell'uccellino. Ma che potrebbe essere nient'altro che un enorme fuoco di paglia, almeno in parte.

Twitter, Elon Musk ha già cambiato idea? Dietrofront clamoroso sui licenziamenti, attacco ai profili falsi

Per quanto la sua azione sia stata celere e decisa, eravamo tutti convinti che Musk avesse un piano ben definito da seguire fino in fondo. Eppure la notizia di oggi va in tutt'altra direzione, lasciando senza parole chiunque avesse osservato in questi tempi le sue azioni. Il dietrofront avviene in materia di licenziamenti, la questione senza dubbio più spinosa tra quelle affrontate dal CEO di Tesla. Dopo aver infatti terminato, tramite email e da un giorno all'altro, il rapporto di lavoro con praticamente la metà dei dipendenti di Twitter, l'imprenditore sudafricano torna sui suoi passi e richiama molti ex collaboratori.

In particolare, fonti interne all'agenzia Bloomberg pare stiano facendo girare la voce che molti di coloro i quali erano stati tagliati settimana scorsa siano stati immediatamente richiamati. La motivazione è che dietro il boom di licenziamenti ci sia stato un errore. In altri casi si ammetterebbe di non aver valutato bene l'apporto che la loro esperienza avrebbe potuto portare alla nuova direzione imposta all'azienda. Insomma, in un modo o nell'altro, Musk starebbe facendo tornare molti di coloro sui quali aveva fatto calare la scure solo pochi giorni fa, in vista della sua nuova politica d'attacco alle fake news e ai profili falsi.

Un dietrofront clamoroso, che tradisce un passo falso a cui l'imprenditore non ci aveva abituati. E che potrebbe far intendere che il CEO di Tesla stia facendo i conti con la portata del suo ultimo investimento, stufandosi già di quello che era il suo piano originale. Occhi aperti, allora, per capire cos'altro succederà al nuovo Twitter targato Elon Musk.

LEGGI ANCHE >>>> Rivoluzione Twitter: nulla sarà più come prima! Elon Musk cambia tutto!