martedì, Ottobre 4, 2022
HomeSportFormula 1, problemi in casa Ferrari: preoccupazione per il mondiale 2023. Ecco...

Formula 1, problemi in casa Ferrari: preoccupazione per il mondiale 2023. Ecco cosa sta succedendo

C'è un problema in casa Ferrari che potrebbe comportare un importante svantaggio nel mondiale di Formula 1 del 2023. Ecco che succede

La Ferrari è una delle case automobilistiche più note e importanti nel mondo. La Scuderia fondata da Enzo Ferrari con sede a Maranello, in provincia di Modena, è stata tra quelle che hanno vinto il maggior numero di campionati mondiali per piloti e costruttori di sempre. Alcuni piloti che hanno gareggiato per la scuderia italiana, come Michael Schumacher e Niki Lauda, sono diventati delle vere icone della Formula 1.

I due piloti che gareggiano attualmente per la Ferrari sono Charles Leclerc e Carlos Sainz Jr. Entrambi hanno ottenuto notevoli successi negli ultimi anni, ma non sono riusciti a dare alla scuderia di Maranello la tanto agognata sedicesima vittoria nel campionato mondiale per piloti. L'ultima vittoria risale al 2007, quando il pilota finlandese Kimi Räikkönen vinse per la Ferrari il suo primo e unico mondiale. Sebbene Charles Leclerc sia attualmente secondo in classifica, è molto difficile che possa superare l'attuale primo, il campione in carica Max Verstappen. Quest'ultimo, infatti, ha totalizzato ben 116 punti in più rispetto al pilota monegasco nei vari Gran Premi già disputati.

Problemi in casa Ferrari: ecco cosa può mettere a rischio anche le vittorie del prossimo Mondiale di Formula 1

Uno dei motivi per i quali i piloti Ferrari non hanno ottenuto i risultati sperati nell'ultimo mondiale di Formula 1 è collegato a una componente della loro auto da corsa, la monoposto F1-75. Quest'ultima, infatti, ha presentato dei difetti alla Power Unit. In particolare, il propulsore usato dalla F1-75 ha dimostrato di avere alcuni problemi strutturali che hanno costretto più volte al ritiro sia Leclerc che Sainz. I tecnici della Ferrari sono attualmente al lavoro sulla monoposto che verrà presentata per i mondiali del 2023, ma la progettazione del nuovo veicolo non è per nulla facile.

Il motivo, come spiega Fanpage, risiede nel fatto che la FIA, la Federazione Internazionale dell'Automobile, ha previsto che fino al 2025 i nuovi veicoli non potranno cambiare le Power Unit. A causa dei difetti dell'attuale Power Unit della Ferrari, tale norma può costituire un problema per la scuderia di Maranello, che partirebbe svantaggiata già dall'inizio del mondiale 2023. I tecnici si sono già serviti delle deroghe previste dalla norma, che riguardano la possibilità di apportare modifiche per migliorare la sicurezza e l'affidabilità del motore o altre modifiche minime, ma non hanno ancora trovato una soluzione al problema presentato dalla Power Unit della F1-75. Come spiega la rivista online prima menzionata, la scuderia potrà essere costretta a chiedere presto l'ennesima deroga per la modifica della struttura. Intanto, il tempo scorre sempre più veloce.

LEGGI ANCHE>>>Formula 1, Sebastian Vettel non si ritira più: "Ci ho ripensato, ecco cosa farò a fine stagione"