giovedì, Ottobre 6, 2022
HomeEconomiaCaro energia, in arrivo nuovi sostegni a favore degli esercizi commerciali: ecco...

Caro energia, in arrivo nuovi sostegni a favore degli esercizi commerciali: ecco le novità

In arrivo nuovi bonus e sostegni per contrastare il caro energia: ecco quelli che verranno erogati ai proprietari di esercizi commerciali e imprese

Il Governo italiano ha approvato il Decreto Aiuti Ter. Dopo i primi due Decreti, approvati nel mese di maggio e in quello di luglio, e poi convertiti in Legge successivamente, il 16 settembre è arrivato anche il terzo decreto. Obiettivo dei tre decreti è quello di sostenere economicamente cittadini, famiglie e imprese in difficoltà a causa della crisi economica post pandemica e, soprattutto, per le conseguenze economiche che la guerra in Ucraina ha avuto sul Paese. In particolare, i sostegni ricevuti serviranno a contrastare gli effetti negativi del caro gas ed energia.

Con il decreto aiuti Ter, il Governo ha stanziato a favore dei cittadini italiani ben 14 miliardi di euro. Tra i sostegni previsti, abbiamo parlato del Bonus di 150 euro, che verrà erogato alle famiglie con reddito ISEE basso. Si prevede che circa 22 milioni di italiani avranno diritto al bonus, che arriverà con ogni probabilità a partire dal mese di novembre. L'indennità, che segue quella di 200 euro prevista nel primo Decreto Aiuti, non è l'unico sostegno previsto dal Decreto Aiuti. In questo articolo parleremo dei crediti di imposta e dei sostegni destinati alle imprese e agli esercizi commerciali.

Caro energia, in arrivo nuovi sostegni per bar, ristoranti, negozi e imprese

Al fine di contrastare il caro energie, le imprese energivore avranno diritto a un credito di imposta del 40%. Le imprese più piccole, che consumano energia elettrica per una potenza che va dai 4,5 kilowatt in su, avranno invece un'aliquota del 30%. Come riporta SkyTg24, inoltre, lo sconto del 30% sulla spesa per l'energia elettrica sarà disponibile anche a bar, ristoranti e società sportive che rispettano i requisiti. I crediti di imposta saranno versati nel mese di ottobre e in quello di novembre, al fine di garantire un sostegno immediato.

Lo sconto, come precisa ancora la rivista prima menzionata, sarà applicato sulle spese dei componenti energetici dei prossimi due mesi, se superiori almeno del 30% rispetto al costo che avrebbero sostenuto nel 2019. Il Sole 24 Ore ha, infine, spiegato che questi crediti non sono imponibili nè ai fini Irpef, nè ai fini Ires e Irap. Si tratta, sicuramente, di sostegni importanti per i proprietari di imprese ed esercizi commerciali che stanno avendo notevoli difficoltà collegate all'aumento vertiginoso dei prezzi di energia elettrica e gas.

LEGGI ANCHE>>>Caro gas ed energia, arriva il bonus di 150 euro: ecco chi può richiederlo