domenica, Ottobre 2, 2022
HomeCronaca e PoliticaIlleciti e reati, i genitori devono sempre pagare per i figli minorenni?...

Illeciti e reati, i genitori devono sempre pagare per i figli minorenni? Ecco cosa dice la Legge

La responsabilità per gli illeciti e i reati dei minorenni è sempre dei genitori? Quando devono pagare loro? Ecco tutti i dettagli

Di chi è la responsabilità degli illeciti e i reati commessi dai minorenni? E chi deve pagare le sanzioni a essi collegati? Per rispondere a questa domanda distinguiamo, prima di tutto, le due figure citate. Gli illeciti sono, in generale, delle azioni che vanno contro le norme della legislazione italiana. I reati sono, invece, delle specifiche tipologie di illeciti: sono azioni, infatti, che vanno contro quanto prescritto dal codice penale e, pertanto, sono chiamati illeciti penali, per distinguerli dagli illeciti civili.

Il codice penale e il codice civile normano i vari illeciti, determinando le diverse fattispecie e le sanzioni a esse collegate. Inoltre, si parla anche della responsabilità delle persone che hanno commesso l'illecito e di chi, in un modo o nell'altro, è collegato a queste persone. I genitori o i tutori dei minorenni hanno la responsabilità nei confronti di questi ultimi, ma bisogna distinguere tra responsabilità civile e penale. Vediamo come si differenziano le due responsabilità.

Illeciti e reati commessi dai minorenni: chi deve pagare e chi ha la responsabilità?

Prima di tutto, spieghiamo che i minorenni capaci di intendere e di volere hanno una responsabilità civile. Come previsto dall'articolo 2048 del codice civile, infatti, i minori capaci di intendere e di volere risponderanno dei danni provocati, anche se la responsabilità dei genitori o tutori si potrà aggiungere a quella di questi ultimi. La responsabilità civile è completamente dei genitori solo se i figli minori sono considerati incapaci di intendere e di volere. La responsabilità penale, invece, è sempre personale: pertanto, i genitori non saranno considerati responsabili del reato dei figli minori. Se questi ultimi hanno almeno 14 anni d'età, saranno considerati responsabili penalmente dei reati commessi. Se ne hanno di meno, invece, nessuno sarà imputabile penalmente.

Come spiega Angelo Greco, avvocato e direttore della pagina La legge per tutti, la responsabilità civile dei genitori, però, potrà sempre essere considerata. In particolare, viene considerato un particolare tipo di responsabilità: quella risarcitoria. Ciò significa che ai genitori potrà sempre essere richiesto il risarcimento dei danni provocati dai figli minorenni, sia in caso di illecito che di reato. I genitori non hanno più nemmeno la responsabilità risarcitoria, invece, appena i figli compiono i 18 anni d'età.

LEGGI ANCHE>>>Parolacce, offendere una persona usando un'altra lingua è un reato? Ecco cosa dice la Legge