sabato, Ottobre 1, 2022
HomeSportCalcio, Paulo Dybala parla dei suoi anni alla Juventus: "Non sono stati...

Calcio, Paulo Dybala parla dei suoi anni alla Juventus: "Non sono stati facili, ecco perché..."

L'attaccante argentino della Roma Paulo Dybala ha parlato in un'intervista dei suoi anni in bianconero: ecco cosa ha detto sul suo periodo come giocatore della Juventus

Paulo Dybala è un celebre calciatore argentino. Nato a Laguna Larga, una città della provincia di Cordoba, il 15 novembre 1993, ha iniziato a giocare a 10 anni nelle giovanili dell'Instituto. Nel 2011 ha esordito nella prima squadra del team argentino, e nel 2012 è arrivato in Italia, dove ha iniziato a giocare per il Palermo. Nel 2015, è toccato alla Juventus: con la maglia bianconera, l'attaccante ha vinto cinque scudetti, quattro coppe Italia e tre supercoppe.

Dopo sette anni in bianconero, quest'anno il calciatore è stato acquistato dalla Roma. È attualmente uno dei giocatori di punta della squadra giallorossa: per la Roma ha già segnato diversi goal, sia in Europa League che nel campionato. Durante la partita contro il Monza, ha segnato la sua centesima rete in Serie A. Nel 2015, inoltre, il calciatore ha esordito anche con la maglia della nazionale dell'Argentina.

Paulo Dybala parla del suo periodo in bianconero: "Ecco cosa ne penso"

Attualmente, il calciatore si trova in patria perché è stato convocato dall'allenatore dell'Argentina Lionel Scaloni per prendere parte ad alcune partite amichevoli. Per l'occasione, l'ESPN Argentina ha intervistato Paulo Dybala. Prima di tutto, il calciatore ha parlato delle sue condizioni fisiche, spiegato di aver avuto un affaticamento questa domenica ma di stare meglio adesso, poi è stato intervistato in merito alla sua permanenza in Serie A. L'attaccante ha spiegato di sentirsi importante nella Roma, come non si era sentito negli ultimi anni in maglia bianconera. Come riporta il blog gianlucadimarzio.com, infatti, Dybala ha spiegato che l'ultimo periodo in bianconero non è stato facile, e dopo la chiamata dell'allenatore della Roma Mourinho ha deciso di accettare subito l'ingaggio.

In particolare, ha raccontato un episodio che per lui è stato fondamentale. Quando aveva ancora la maglia bianconera, dopo aver giocato una buona parte di una partita contro la Roma, che la Juve stava vincendo 4-3, l'allenatore bianconero ha deciso di sostituirlo. Mentre si trovava in panchina, il ct giallorosso, José Mourinho, si è avvicinato a lui e gli ha detto: "Sei un fenomeno". Questa frase, ha spiegato, gli è rimasta dentro e appena Mourinho, mesi dopo, gli ha chiesto di fare la stessa cosa per la sua squadra, l'attaccante ventottenne ha accettato subito.

LEGGI ANCHE>>>Juventus, continua il periodo nero: "Provvedimento urgente nei confronti di Paul Pogba", i dettagli