domenica, Ottobre 2, 2022
HomeEconomiaBollette luce e gas, ulteriori aumenti dal 1° ottobre solo per determinate...

Bollette luce e gas, ulteriori aumenti dal 1° ottobre solo per determinate utenze: ecco quali

Le bollette di luce e gas aumenteranno ancora a partire dal 1° ottobre. Non c'entra solo la speculazione: il motivo è più 'burocratico'. Vediamo quali tipologie di utenze soffriranno i rincari più evidenti.

L'estate sta finendo e da calendario l'autunno inizierà tra poche ore. Con il passare dei giorni, il rischio di irruzioni di aria polare sull'Italia aumenterà sempre di più e per milioni di persone sarà tempo di accendere i riscaldamenti. Quest'anno, però, il riscaldamento sarà quasi un lusso, almeno per le famiglie meno abbienti. Agli aumenti dei prezzi già registrati da tempo per i noti ricatti di Putin all'Europa se ne aggiungeranno degli altri. L'allarme arriva dall'Ircaf, l'Istituto Ricerche Consumo Ambiente e Formazione, che stima un ulteriore aumento delle bollette di luce e gas per motivi burocratici. Vediamo cosa succederà tra soli 8 giorni.

Come scrive Money.it, il calcolo del costo per le forniture gas del mercato si aggancerà al Punto di Scambio Virtuale italiano e non più europeo. Inoltre il nuovo sistema di calcolo si aggiornerà mensilmente e non più ogni tre mesi come in passato. Secondo l'Ircaf, questa novità burocratica porterà nuovi aumenti. La buona notizia è che non succederà a tutte le utenze di gas italiane. Infatti l'aumento interesserà soltanto gli utenti che non hanno sottoscritto un contratto di mercato libero a prezzo fisso bloccato. Infatti nel primo Decreto aiuti firmato da Mario Draghi, è previsto uno scudo contro i rincari fino a maggio 2023 ma solo per chi ha un contratto di libero mercato a prezzo fisso.

Ulteriore salasso in arrivo: i dettagli

L'Ircaf lancia un allarme serio e scrive testualmente: "Più che rincari, è il caso di parlare di raddoppi". Il motivo è presto spiegato: se da febbraio a oggi il costo di luce e gas è aumentato del 142%, da ottobre in poi arriverà al 178%, dunque quasi il doppio rispetto al 2021. La stima dell'Istituto, per una famiglia media italiana, è di oltre 3.400€ di spesa per bollette di luce e gas ogni 12 mesi. Insomma quasi 300€ al mese solo di utenze. Un vero e proprio salasso. La speranza degli italiani è che il nuovo governo, di qualunque colore esso sia, interverrà in maniera più decisa per fermare le speculazioni.

Insomma, ricapitolando: il primo decreto Aiuti del Governo Draghi ha bloccato i rincari del prezzo del gas solo per coloro che hanno un contratto nel mercato libero a prezzo fisso. Chi non ha un contratto simile rischia di vedere arrivare bollette salatissime sia del gas che della luce. Più nel dettaglio: al momento e fino al 30 settembre il costo dell'energia elettrica è di 0,41€ al kilowattora, dal 1° ottobre potrebbe arrivare anche a 0,70€. Questo perché l'Italia si aggancerà al Punto di Scambio Virtuale italiano e non più a quello europeo (di Amsterdam, per intenderci).

LEGGI ANCHE: Caro energia, ecco come ridurre del 30% i consumi del phon e risparmiare in bolletta