martedì, Gennaio 31, 2023
HomeCronaca e PoliticaIl Ministero della Salute ritira lotti di un noto marchio di arachidi:...

Il Ministero della Salute ritira lotti di un noto marchio di arachidi: i dettagli

Il Ministero della Salute ha disposto il ritiro dal mercato di un prodotto utilizzato comunemente per gli aperitivi: ecco tutti i dettagli sui rischi collegati al consumo di questo specifico alimento

Il mese di settembre si è aperto all'insegna dei ritiri dei lotti di alimenti. Il Ministero della Salute ha segnalato il ritiro di ben 10 prodotti nelle ultime due settimane. Abbiamo riportato, negli articoli precedenti, le notizie sulla maggior parte di questi ritiri. Tra i vari prodotti ritirati, ad esempio, c'era l'insalata di patate con olio e aceto a marchio Good Choice. In questo caso, il richiamo era stato effettuato per un rischio fisico: c'è, infatti, la possibilità di ritrovare frammenti di vetro in alcune confezioni di questo prodotto.

Il Ministero della Salute ha effettuato altri richiami, invece, per un rischio di tipo chimico. Emblematico è il caso dei filetti di alici all'olio d'oliva a marchio Sipa per l'elevata presenza di istamina. Questa sostanza, come avevamo scritto, può causare un'intossicazione. I sintomi collegati a questo tipo di intossicazione sono il vomito, la nausea, l'arrossamento del corpo e in particolare del collo e del viso, o le vertigini. Anche il prodotto di cui vi stiamo per parlare è stato ritirato per un probabile rischio chimico.

Il Ministero della Salute dispone il ritiro di alcune confezioni di un noto prodotto: ecco il motivo

Il Ministero della Salute ha disposto il ritiro delle arachidi in guscio tostate a marchio Alesto. Il nome o la ragione sociale dell'OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato è Lidl Italia Srl. Il lotto di produzione è il nuero 19522P. Il nome del produttore è Ciavolino Daniele & Figli Roma Srl, con lo stabilimento che ha sede in via Campo di Carne 20/4 00040 Ardea, in provincia di Roma. La data di scadenza o termine minimo di conservazione è il mese di luglio 2023, mentre il peso dell'unità di vendita è di 500 grammi.

Il motivo del richiamo è la presenza di Alfatossine: in particolare, dopo un'analisi effettuata su un campione di questo prodotto, gli esperti hanno ritrovato tracce di Alfatossine oltre i limiti consentiti. Il Ministero della Salute ha invitato i consumatori a riportare questa confezione al punto endita per il rimborso, e ha invitato a verificare il lotto per capire se il prodotto è coinvolto. Il richiamo, infatti, interessa solo alcuni punti vendita e non riguarda in nessun modo gli altri prodotti a marchio Alesto.

LEGGI ANCHE>>>Insalata, ritirati lotti di un noto marchio: ecco cosa è stato trovato al loro interno