venerdì, Settembre 30, 2022
HomeSportAlexander Albon ricoverato in terapia intensiva, arriva un'importante novità dall'Ospedale di Monza

Alexander Albon ricoverato in terapia intensiva, arriva un'importante novità dall'Ospedale di Monza

Alexander Albon, pilota Williams, è stato ricoverato in terapia intensiva tra sabato e domenica. Nella mattinata di oggi, martedì 13 settembre, è arrivata un'importante novità dall'Ospedale di Monza.

Gli appassionati della Formula 1 sono rimasti con il fiato sospeso per le giornate di sabato, domenica e lunedì. Alexander Albon, pilota metà inglese e metà thailandese della Williams, è stato ricoverato d'urgenza all'Ospedale San Gerardo di Monza. Il 26enne, infatti, si è sentito male sabato per un attacco improvviso di appendicite. Trasportato d'urgenza presso il nosocomio, è stato sedato prima di essere operato. Proprio l'anestesia ha peggiorato le sue condizioni di salute, procurandogli una grave insufficienza respiratoria.

Il giovane è stato trasferito in terapia intensiva proprio perché il suo apparato respiratorio era andato in grossa difficoltà. Per fortuna, dopo poche ore in condizioni gravi, l'organismo ha reagito bene e le sue condizioni sono migliorate. Da lunedì sera, infatti, Albon non è più sotto ventilazione meccanica e si sta riprendendo lentamente. Con ogni probabilità proprio ieri ha saputo che il suo sostituto, Nyck de Vries, ha chiuso il GP di Monza al nono posto. Il giovanissimo pilota olandese ha saputo di dover correre a Monza con pochissimo preavviso. Partito in quarta fila, ha mantenuto la stessa posizione per tutta la gara, chiudendo nono e ottenendo due punti in classifica. Un risultato più che dignitoso.

La novità dell'ultima ora dall'ospedale di Monza

La buona notizia è che Albon da ieri sera sta molto meglio e si è ripreso quasi del tutto. Dal San Gerardo di Monza fanno sapere che tra poche ore, entro sera, il pilota inglese verrà dimesso. Appena possibile, poi, tornerà a casa sua dove rimarrà a riposo per un paio di giorni. La Williams ha già fatto sapere che, salvo spiacevoli novità, il 26enne tornerà al suo posto per il prossimo Gran Premio. Il 2 ottobre, infatti, si correrà a Singapore e sette giorni dopo in Giappone.

Se, come sperano tutti, si sarà totalmente ripreso dopo il bruttissimo weekend in ospedale a Monza, Albon sarà in pista nella città stato asiatica. Tutto era iniziato poche ore prima delle prove libere: un forte attacco di appendicite che aveva reso necessario il ricovero in ospedale. Le complicazioni respiratorie sono sorte all'improvviso ma le cure mediche l'hanno salvato, permettendogli di riprendersi totalmente. Tutto è bene quel che finisce bene e un plauso va fatto anche agli infermieri e i medici del San Gerardo di Monza, a cui Albon sarà sempre riconoscente.