giovedì, Settembre 29, 2022
HomeSportJuventus - Salernitana si rigioca? Ecco cosa dice il regolamento

Juventus - Salernitana si rigioca? Ecco cosa dice il regolamento

Il posticipo della domenica sera della sesta giornata di Serie A è stato una delle partite più discusse del 2022. Il gol annullato a Milik per fuorigioco "attivo" di Bonucci ha scatenato la rabbia dei tifosi juventini, che ora chiedono di rigiocare la partita. Ma è possibile, in un caso del genere? Vediamo cosa dice il regolamento del VAR.

Alla fine del primo tempo Juventus-Salernitana era sul clamoroso parziale di 0-2. Un gol da centravanti di Candreva e un rigore perfetto di Piatek avevano regalato 45 minuti da sogno ai tifosi della Salernitana. Al rientro in campo Bremer di testa e (al 93') Bonucci su una ribattuta dopo un rigore sbagliato avevano portato il punteggio sul 2-2. Viste le numerose interruzioni di gioco, l'arbitro aveva dato oltre 10' di recupero.

Al minuto 102 arriva un grandissimo gol di Milik, che di testa da posizione defilata era riuscito a bucare Sepe. L'ex Napoli e Marsiglia, pur consapevole di essere ammonito, per la gioia incontenibile del gol vittoria si toglie la maglietta durante l'esultanza. Marcenaro, però, ritiene doveroso consultare il VAR per un fuorigioco, a suo avviso attivo, di Leonardo Bonucci. Dopo un lungo controllo, il direttore di gara manda su tutte le furie calciatori e tifosi della Juventus: gol annullato per un fuorigioco del capitano della Juventus.

Juventus-Salernitana si rigioca? Cosa dice il regolamento

Tuttavia dalle immagini che girano sui social da ieri sera, si evince che Candreva, che era andato a infastidire l'autore del calcio d'angolo, tiene in gioco abbondantemente Bonucci. Molti tifosi juventini, alla luce di quello che considerano un errore arbitrale a tutti gli effetti, stanno chiedendo che la partita venga annullata e rigiocata. Ma è davvero possibile? Per fortuna esiste un caso simile molto recente: Spezia-Lazio. Anche in quel caso ci furono vibranti proteste da parte dello Spezia per un presunto errore del VAR.

Ebbene, nel regolamento ufficiale della tecnologia c'è una 'regola paracadute' che scongiura il rischio di ripetizione della partita anche in casi molto particolari come quello di ieri sera. Proprio nell'ultima pagina del regolamento c'è scritto che "anche un errore commesso davanti al monitor" non porta alla ripetizione della partita. Luca Marelli ne aveva già parlato dopo Spezia-Lazio, spiegando la logica dietro questa regola: "Rimane comunque un errore di valutazione all'interno della sala VAR, per cui non ci sono gli estremi per rigiocarla". Insomma, la partita andrà in archivio come un combattuto 2-2 e nel prossimo turno la Juventus dovrà fare a meno di Allegri, Milik e Cuadrado. Per quanto riguarda la Salernitana, a ricevere un cartellino giallo durante la mega rissa è stato solo Federico Fazio, che salterà almeno una partita.

LEGGI ANCHE: L'esperto di calciomercato demolisce Insigne: "Kvaratskelia è meglio di lui, vi spiego perché dati alla mano"