mercoledì, Ottobre 5, 2022
HomeEconomiaDichiarazione dei redditi, ecco le nuove scadenze per presentare il 730

Dichiarazione dei redditi, ecco le nuove scadenze per presentare il 730

Dovete ancora presentare il modello 730 per la dichiarazione dei redditi? Ecco tutti i dettagli sulla presentazione e sulle date di scadenza

Il modello 730 è usato per la dichiarazione dei redditi. Devono presentarlo, in particolare, i lavoratori dipendenti e i pensionati. È necessario presentarlo, altresì, per chi ha percepito redditi da terreni e fabbricati, redditi di capitale (cioè quelli percepiti dagli utili e dai dividendi di un ente o una società di capitale), redditi di lavoro autonomo percepiti in maniera non abituale e, dunque, senza la presenza di una partita Iva o anche altri tipi di redditi non inclusi in queste categorie.

Questo modello deve essere presentato al Caf per la compilazione della dichiarazione dei redditi. Ci sono, però, delle date di scadenza da rispettare. Con il Decreto Fiscale 2022, e cioè il DL n.146/2021 convertito in legge, queste date di scadenza sono state modificate. Nei paragrafi successivi sarà possibile leggere tutte le informazioni sulla presentazione del modello 730.

Dichiarazione dei redditi: ecco entro quando presentare il 730

Le scadenze per la presentazione del modello 730 sono state prorogate nella maggior parte dei casi. Il 30 settembre, ad esempio, è la scadenza per la presentazione del nuovo modello 730 del 2022 classico (prima era il 23 luglio) e anche per quello precompilato, che si può scaricare sul sito dell'Agenzia delle Entrate (prima era il 15 aprile). Allo stesso modo, il 30 settembre è il termine ultimo per presentare il modello 730 al sostituto di imposta, invece del 7 luglio.

Come riporta BusinessOnline.com, la data di scadenza per la trasmissione all'Agenzia delle Entrate da parte di terzi di quei dati relativi alle spese sostenute dai contribuenti nell'anno precedente alla presentazione, per i quali spettano deduzioni e detrazioni, è invece spostata dal 28 febbraio al 16 marzo. Il 16 marzo è la data fissata anche per la consegna della Certificazione Unica ai lavoratori, e non più il 31 marzo, e anche per la consegna all'Agenzia delle Entrate dei dati riguardanti la Certificazione Unica, e non più il 7 marzo.

Il Decreto Legge ha modificato anche le date di scadenza del Caf, dei sostituti d'imposta e dei professionisti per le fasi successive alla presentazione da parte del contribuente. In particolare, ecco entro quando dovranno completare l'invio dei dati ricevuti all'Agenzia delle Entrate e consegnare ai contribuenti le copie della dichiarazione dei redditi e della liquidazione:

  • 5 giugno per i modelli 730 che i contribuenti hanno presentato entro il 31 maggio;
  • 29 giugno per i modelli 730 che i contribuenti hanno presentato fino al 20 giugno;
  • 23 luglio per i modelli 730 che i contribuenti hanno presentato fino al 15 luglio;
  • 15 settembre per i modelli 730 che i contribuenti hanno presentato fino al 31 agosto;
  • 30 settembre per i modelli 730 che i contribuenti hanno presentato nel mese di settembre, fino al 30 settembre stesso.

LEGGI ANCHE>>>Lavoro, approvate nuove regole su orari e turni: ecco i nuovi obblighi per dipendenti e datori