venerdì, Settembre 30, 2022
HomeLifestyle DonnaI neonati possono guardare lo smartphone? La decisione dell'OMS spiazza i genitori

I neonati possono guardare lo smartphone? La decisione dell'OMS spiazza i genitori

I neonati possono stare a contatto con i dispositivi digitali come cellulari e la televisione? Ecco cos'ha deciso l'OMS. 

L'arrivo di un bambino o di una bambina è tra gli eventi più comuni all'interno delle famiglie italiane. I genitori sanno bene che i neonati costringono a un riadattamento delle abitudini familiari e che ci sono molte regole da seguire per poter garantire una crescita adeguata ai più piccoli. Oggi si parla moltissimo di bambini e tecnologia, due mondi che fino a qualche decennio fa non erano messi a confronto. Oggi i più piccoli imparano a maneggiare abilmente tablet e smartphone, per non parlare di videogiochi e pc. Insomma i nostri figli sono dei veri geni della tecnologia sin da piccoli ma qual è l'età giusta per avvicinarli a questo mondo?

Sono anno e pedagogisti e educatori mettono a confronto la crescita cognitiva dei bambini con i nuovi e vari dispositivi tecnologici. Si tratta della televisione, del pc o dello smartphone, insomma tutto ciò che comunemente troviamo in casa. Gli esperti finalmente si sono espressi e la linea guida non è mai stata così chiara. Scopriamo allora se i neonati possono guardare lo schermo della televisione o del cellulare.

Bambini e televisione: ecco cosa NON bisogna fare

Il Ministero della Salute italiana ha seguito le linee guida dell'OMS che non sono mai state così chiare. I neonati fino all'età dei 2 anni non devono essere a contatto con i dispositivi digitali, al contrario è meglio starne alla larga. I bambini così piccoli infatti non hanno ancora la percezione ben definita del suono e del colore, i dispositivi digitali dunque non fanno alto che confonderli. Insomma dai 3 anni in poi è possibile mostrare ai più piccoli il mondo della tecnologia ma attenzione anche a questo.

La conoscenza dell'immenso mondo del digitale deve avvenire gradualmente e soprattutto con un tempo limitato. Non bisogna infatti lasciare i più piccoli ore e ore davanti allo schermo della televisione o del pc a guardare interminabili video. Fondamentale è l'attenzione da parte dei genitori, è buona abitudine infatti separare i momenti di ricreazione e distrazione dall'uso dei dispositivi.

Non dimentichiamo inoltre di spegnere la televisione quando non c'è nessuno a guardarla. L'attività ludica dei più piccoli non deve essere influenzata da suoni esterni fastidiosi o comunque non necessari in quel momento. I bambini hanno necessità di scoprire il mondo a piccoli passi e a quanto pare la tecnologia non è tra le priorità.

LEGGI ANCHE>>>Smartphone e tumore al cervello, c'è correlazione? I risultati di uno studio durato 20 anni