giovedì, Settembre 29, 2022
HomeLifestyle DonnaLa gonna: dopo 7 mila anni è ancora uno dei capi più...

La gonna: dopo 7 mila anni è ancora uno dei capi più amati, ecco le ultime tendenze

La gonna, amata da 7 mila anni. Ecco la sua storia e il dettaglio che non può mancare per essere di tendenza la prossima stagione.

La gonna è un capo che ha origini antichissime, i primi reperti risalgono al 5 mila a.C. Indossato nelle civiltà mesopotamiche sembra essere stato il capo più facile da realizzare. Nell'antico Egitto la gonna veniva indossata da uomini e donne e la sua lunghezza indicava il rango sociale. Anche i greci e romani utilizzavano la gonna e fu solamente dopo l'incontro con i barbari, che invece indossavano i pantaloni, a piantare il seme secondo cui il pantalone era un capo maschile mentre la gonna prettamente femminile. Quello era solo il seme di un concetto che solo negli ultimi anni si sta abbattendo. Ad esempio Mahmood al Carpet degli Eurovision ha indossato una gonna così come in tante altre esibizioni al Festival di Sanremo. Anche star internazionali come Brad Pitt si sono presentate con la gonna a diversi eventi. Ormai non esiste più alcuna divisione!

Storia della gonna: ecco il dettaglio che devono avere per essere di tendenza nella prossima stagione

Nel 1500 le gonne diventano un indumento prettamente femminile ma ancora c'è l'antica usanza egiziana che, in base alla lunghezza, si identifica la ricchezza di chi le indossa. Le donne povere avevano gonne semplici che arrivavano al polpaccio mentre le nobili non solo toccavano il suolo ma avevano anche tantissimi ricami e decori. Negli anni poi i tantissimi tessuti che venivano utilizzati per creare volume sono stati sostituiti nell'epoca Vittoriana dalla crinolina, la tipica struttura conosciuta anche come gabbia che consentiva poca mobilità ma leggerezza.

Sarà solo all'inizio del XX secolo che con i primi movimenti femministi le donne decidono di indossare non solo capi più semplici ma anche più corti. Coco Chanel negli anni '20 crea l'iconico tailleur composto da blazer e gonna a tubino lunga fin sopra al ginocchio. Dopo la seconda guerra mondiale avviene la vera rivoluzione, non solo le donne iniziano a prediligere i pantaloni ma le gonne si accorciano sempre di più. Negli anni '90 c'è il boom delle minigonne. In questi anni vanno ormai di moda tantissime lunghezze: mini, midi, longuette o perché no anche lunghe fino alla caviglia. Ampie o aderenti per la prossima stagione c'è un dettaglio che non può mancare.

Si tratta delle tasche. Uno dei modelli più in voga sulle passerelle che preannunciano le tendenze della prossima stagione, mostrano che quasi tutti i modelli, ma maggiormente quelli ampi, hanno le tasche.

LEGGI ANCHE:Alessia Marcuzzi e Mia Facchinetti: "Ecco come ci vestiamo..", il cozy look fa impazzire Tik Tok