La Rai offre lavoro: opportunità anche per diplomati, ecco le figure richieste

La RAI ha pubblicato sul proprio sito offerte di lavoro per impiegati diplomati e assistenti di redazione. Vediamo nel dettaglio il numero di posti messi a disposizioni e quali requisiti sono necessari per partecipare al concorso.

Malgrado l'incertezza economica che aleggia sull'Italia, la Rai Radiotelevisione Italiana ha pubblicato poche ore fa due nuovi annunci sulla sezione 'Lavora con noi' del proprio sito web. A breve ci saranno 35 nuovi assunzioni: 10 per 'assistenti di redazione' e 25 per impiegati. Vediamo più nel dettaglio quali sono i requisiti per partecipare al concorso e qual è la paga annuale delle figure che andranno a lavorare per il Servizio Pubblico.

Nella premessa, la Rai specifica di voler puntare sui giovani, vista l'evoluzione dell'azienda. Come noto, la televisione di per sé è sempre meno vista dalle nuove generazioni, che preferiscono consumare contenuti multimediali dal proprio PC o dal proprio smartphone. Queste nuove abitudini costringono la Rai a puntare ancora di più sulle piattaforme diverse dalla 'vecchia' televisione. Da qui la necessità di assumere nuove risorse che abbiano dimestichezza con le nuove tecnologie e che aiutino l'azienda verso la sopracitata transizione. Vediamo ora i dettagli sul concorso indetto dalla Rai.

Chi può partecipare al concorso Rai

Iniziamo dicendo che si tratta di un concorso riservato a giovani e giovanissimi: può partecipare infatti solo chi ha un'età compresa tra i 18 anni e i 29 e 364 giorni. La buona notizia, però, è che sia per il concorso di assistente alla redazione che di impiegato non serve la laurea: basta il diploma di scuola superiore. Esclusivamente per gli assistenti di redazione, è invece fondamentale la patente di tipo B. Inoltre chi si candida non deve aver già lavorato per la Rai o - citiamo testualmente - "altro datore di lavoro con mansioni corrispondenti a quelle offerte della Rai per più di 18 mesi". C'è tempo per inviare la richiesta fino al 23 settembre.

Tutte le candidature verranno quindi vagliate nei giorni successivi e verranno scelti i primi 625 aspiranti impiegati e i primi 250 aspiranti assistenti di redazione. Queste persone svolgeranno quindi una prova preselettiva con domande a risposta multipla da remoto e un colloquio tecnico e conoscitivo nella sede romana della Rai. L'impiegato guadagnerà 21.500 euro lordi all'anno, mentre l'assistente di redazione circa 2.000 euro in più. Il contratto sarà di  apprendistato professionalizzante, della durata di tre anni. Chi proseguirà nell'azienda vedrà il proprio stipendio lievitare leggermente. Per chi fosse realmente interessato/a, consigliamo di consulare il sito 'Lavora con noi' della Rai sia per approfondire ulteriormente che per inviare la propria candidatura.