sabato, Luglio 2, 2022
HomeCuriositàNota marca di cereali ritirata dal mercato, l'avviso del Ministero della Salute:...

Nota marca di cereali ritirata dal mercato, l'avviso del Ministero della Salute: "Causano danni al fegato"

Una delle colazioni più amat dagli italiani e non solo sono i cereali. Intanto apriamo il dibattito: team prima latte e poi i cereali o team prima i cereali e poi il latte? Insomma di qualsiasi "team" voi facciate parte da oggi fate attenzione ai cereali che acquistate. Vi invitiamo a leggere l'articolo per scoprire quali evitare.

Il richiamo proviene proprio dal Ministero della Salute che il 26 maggio 2022 ha ritirato e invitato i consumatori in possesso di una nota marca di cereali ad evitare il consumo. Il motivo del ritiro è il rischio di contaminazione chimica. I consumatori sono stati invitati non solo a non consumare il prodotto ma anche a restituirlo. Ora vi sveleremo qual è la marca di cereali da evitare, quali sono i rischi e da cosa sono contaminati.

Attenzione questa marca di cereali è stata riturata dal commercio. Il Ministero della salute avvisa i consumatori della contaminazione. La sostanza contaminante potrebbe causare danni al fegato.

La marca che i Ministero della salute ha ritirato dal commercio è la Crownfield. Il motivo del ritiro quello della potenziale presenza all'interno del prodotto di Aflatossine. Ora vi spiegheremo cosa sono. Le Aflatossine sono micotossine, ovvero sostanze chimiche altamente tossiche prodotte da un fungo: Aspergillus. Il fungo si sviluppa principalmente in zone che hanno un clima caldo e umido e, a causa del cambiamento climatico lo sentiamo sempre più frequentemente diffondersi in Europa.

Le micotossine presenti principalmente nei seguenti prodotti alimentare: Anacardi e frussa a guscio, riso, frutta secca, spezie, oli vegetali e semi di cacao. Non vogliamo spaventarvi ma il rischio sia per gli umani che per gli animali possono variare da semplici disturbi intestinali fino ad arrivare a complicazioni renali, epatici e cancro. Le micotossine sono altamente tossiche e cancerogene ecco perché il ministero ha deciso di ritirare dal mercato la marca Crownfield e invitare a chi ha già comprato il prodotto a non consumarlo, non solo ma ha invitato anche a restituirlo.

Vi consigliamo di evitare o almeno di ridurre il consumo di alimenti che potrebbero contenere aflatossine. Gli alimenti principalmente contaminati durante la coltivazione sono i cereali, la soia, legumi mandorle e anacardi. Ado oggi questi sono stati gli alimenti indicati che possono contenere la presenta di questa muffa cancerogena.

Vi invitiamo  dopo la lettura di questo articolo di non farvi prendere dal panico. Il ministero della Salute ha specificato che ha già ritirato il lotto con la presunta contaminazione dal mercato. Se però avete acquistato un pacco di cereali Crownfield, confezione di 375 grammi  con data di scadenza 29 maggio 2023, 30 maggio 2023 e 4 giugno 2023 vi invitiamo a non consumare il prodotto.

LEGGI ANCHE:Il tonno in scatola non fa per niente bene alla salute: ecco perché dovresti evitare di mangiarlo