mercoledì, Giugno 29, 2022
HomeCuriositàAttenzione: se hai il condizionatore e non fai questo, rischi di prendere...

Attenzione: se hai il condizionatore e non fai questo, rischi di prendere la legionella

Utilizzate un condizionatore d’aria? Ebbene, dovete sapere esattamente cos’è necessario fare prima dell’accensione. 

Qualora il condizionatore non venga mantenuto in maniera corretta, alcuni microrganismi possono contaminarlo e la loro inalazione rischia di essere dannosa per la nostra salute. Fra i problemi più comuni possiamo citare a parte asma e allergie anche molto altro.

Condizionatore, cosa è necessario fare prima dell’accensione

Siamo sempre più di fronte all’aumento delle temperature a livello globale. Questo ci porta ad “abusare” dell’aria condizionata senza considerare che alcuni errori commessi con essa possono costituire un problema per le nostre condizioni fisiche.

Una della mancanze maggiori che abbiamo, quando si tratta di aria condizionata è quella di non cambiare o pulirne i filtri. Secondo studi, si dovrebbero sostituire ogni 3 mesi. Il tempo si riduce a un mese però, se l’utilizzo aumenta.

Non farlo può comportare un minimo flusso d’aria o altri problemi, anche di natura economica dato che avere un filtro sporco aggiunge dal 5% al 15% alla bolletta. Senza contare che si riduce notevolmente la durata del condizionatore. Per fortuna, i filtri sostitutivi non sono molto costosi.

Qualora si disponga di unità “split” senza un condotto, ci dovremmo trovare di fronte a un pannello che si può rimuovere sull’unità e che consentirà di pulire il filtro con un panno, o perfino lavarlo, quindi sostituirlo non diventa fondamentale.

Come va regolato il termostato?

Avere un termostato che si può programmare significa risparmiare molto sulla bolletta energetica dell’aria condizionata dato che aumenta da solo la temperatura nelle ore in cui si è a lavoro o lontani dalla propria abitazione. Gli innovativi termostati “smart” controllabili dallo smartphone rendono il tutto ancora più gestibile. Fermo restando che comunque l’ideale sarebbe non accenderlo troppo di frequente, visti i potenziali vantaggi a livello ambientale.

Condizionatore e batteri da evitare per non rischiare la salute

I condizionatori sono caratterizzati da un ristagno dell’acqua che può innescare un autentico riprodursi di batteri.

Bisogna prestare molta attenzione dato che, se l’acqua è inquinata, quando il condizionatore d’aria viene acceso, avviene la diffusione di tantissimi batteri. La legionella è solo uno di questi.

La legionella può creare:

  • stanchezza,
  • difficoltà nella respirazione,
  • disturbi intestinali,
  • problemi muscolari,
  • polmonite.

Come evitare tutto questo? Semplicemente svolgendo un regolare lavoro di manutenzione del condizionatore e igienizzandolo spesso.

Bastano anche solo poche gocce d’acqua diffuse nell’aria della stanza per inalare qualcosa di dannoso. Pertanto, allo scopo di evitare ogni tipo di inconveniente, è necessario pulire con regolarità i filtri della struttura con acqua e sapone ma soprattutto liberare le vaschette che raccolgono la condensa.

LEGGI ANCHE: Deodoranti intimi, ecco quali sono le marche con più alluminio e potenzialmente dannose per la salute: occhio all'etichetta