venerdì, Luglio 1, 2022
HomeCronaca e PoliticaINPS, Bonus Estivo di 400€ alle famiglie con figli a carico senza...

INPS, Bonus Estivo di 400€ alle famiglie con figli a carico senza distinzione di reddito: i dettagli

Con l'arrivo dell'Estate, numerose sono le famiglie che incontrano delle grandi difficolta per gestire i propri figli mentre sono ancora in pieno periodo lavorativo. Quindi come affrontare questi problemi? Andiamo a scoprirlo nel nostro articolo di oggi.

Ci sono stati diversi aiuti economici per le famiglie con figli a carico, come ad esempio l'Assegno Unico. Ma spesso questo non è bastato per sostenere anche le spese relative alle attività ricreative o altro. Per diverse famiglie toccherà erogare cifre considerevoli per permettere ai propri figli di recarsi in centri estivi o svolgere attività fino all'arrivo delle ferie. Infatti per chi continua a svolgere degli impegni lavorativi, questo periodo è una fonte di stress e ansia per gestire i figli al meglio, soprattutto se minorenni. Sono infatti i centri estivi a proporre soluzioni per intrattenere i figli con attività ludiche o ricreative, che vengono organizzati dai privati.

Come ogni anno, l'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS), pubblica il bando di concorso per i Centri Estivi Diurni per l'anno 2022. In questo modo molte famiglie possono ottenere dei rimborsi per permettere ai minori di età compresa tra i 2 e i 14 anni di andare ad un Centro Estivo. Per richiedere questa agevolazione, però, bisogna far presto perché la domanda dovrà essere presentata entro - e non oltre - le 12 del 20 Giugno 2022.

L'INPS eroga 400€ per l'estate alle famiglie con figli che presentano la domanda anche con l'ISEE alto entro Giugno

Come si è appreso, dunque, il bando è finalizzato per offrire ai nostri figli minori di fruire di Centri Estivi in Italia da Giugno 2022 fino al 10 Settembre 2022. Infatti l'INPS riconosce questo contributo (totale o parziale) per la copertura del costo sostenuto per partecipare a un Campo Estivo. La durata potrebbe essere da un minimo di una settimana, quindi 5 giorni, fino ad un massimo di 4 settimane, anche non consecutive. Il soggiorno dovrà essere finalizzato alla gestione costruttiva del tempo libero del minore ospite data l'interruzione delle attività scolastiche.

Il contributo che sarà riconosciuto verrà calcolato in base alla spesa sostenuta effettivamente dal richiedente. Adesso andiamo ad elencarvi le percentuali di riconoscimento in base al Reddito:

  • ISEE fino a 8.000 euro riceverà il 100% del riconoscimento;
  • ISEE superiore a 24.000 euro riceverà il 95% del riconoscimento;
  • ISEE superiore a 56.000 euro (o senza una DSU valida) riceverà l'80% del riconoscimento;

I giovani con disabilità grave o gravissima, riceverà il riconoscimento maggiorato di un ulteriore 50%. L'INPS provvederà a erogare il pagamento entro il 31 Dicembre 2022.

LEGGI ANCHE: Il Governo Draghi dichiara guerra al Reddito di Cittadinanza, arriva la nuova stretta anti-furbetti: cosa cambia