martedì, Giugno 28, 2022
HomeCuriositàJerry Calà, sui social la notizia che nessuno voleva leggere: "È morto",...

Jerry Calà, sui social la notizia che nessuno voleva leggere: "È morto", cos'è successo all'attore

Jerry Calà è uno degli attori più apprezzati dal grande pubblico e le sue interpretazioni nel cinema degli anni 80 hanno fatto davvero la storia dei b-movie all’italiana. Tormentoni come "libidine" si devono a lui. Ha anche avuto una relazione con Mara Venier, culminata nel matrimonio, finito clamorosamente nello stesso giorno della celebrazione. Il suo pubblico conta davvero un numero sterminato di fan e quando è stata comunicata la notizia della sua morte, milioni di italiani hanno accolto la cosa con grande sconforto. Sul sito zaves.com, infatti, è stato pubblicato un lungo necrologio per l’attore nato a Catania e chiunque, al primo impatto, non ha potuto contenere la commozione.

Queste le parole presenti sul non specchiatissimo portale: “A 58 anni si è spento Jerry Calà, nome d’arte dell’assai meno vendibile Calogero Calà (Catania, 28/6/1951). Niente più “doppia libidine coi fiocchi” per l’ex gatto di Vicolo Miracoli, salito alla ribalta delle scene tra il finire degli anni ‘70 e i primi ‘80 proprio grazie al gruppo formato con Umberto Smaila e, poi, Franco Oppini”. Per fortuna, però, non c’è nulla di più falso, ma la diffusione di questa fake news ha trovato comunque molto spazio sui social.

Ovviamente gli ammiratori dell’attore si sono sincerati delle sue condizioni anche su altri siti internet e quando hanno appreso che la suddetta era una bufala, hanno subito tempestato i vari social network con i più disparati comunicati di smentita. Anche Jerry, poi, ha subito scritto un ironico post sull’accaduto e sul suo profilo ufficiale Facebook possiamo appunto leggere: “Qualche buontempone ha messo su Facebook la notizia che io starei riposando in pace. Volevo dirvi che io stanotte ho riposato benissimo, ma che mi sono svegliato più vivo che mai! Tiè….”

Poi l’attore, con la solita ironia, non dimentica di rimproverare il colpevole della diffusione di questa fake news e, in un post seguente, scrive sul noto social: “Anche stamattina un sacco di telefonate di amici che volevano sentire la mia voce… Tranquilli! Sono vivo e lotto con voi! E quel “signore” la smetta di sparare caxxate se no rispondo al fuoco anch’io…”. Consigliamo allora a chi ha sbagliato di non diffondere notizie che non corrispondano a verità perché, se stavolta hanno trovato il comprensivo Jerry, un domani potranno imbattersi in personaggi più intransigenti. Non ci rimane, allora, che fare i nostri complimenti al buon Calà e augurargli una vita lunga, sana e felice.

LEGGI ANCHE: Luca Toni e il dramma del figlio nato morto: come ha superato il lutto l'ex calciatore