lunedì, Giugno 27, 2022
HomeCronaca e PoliticaINPS, comunicato urgente: "Attenzione alla nuova truffa informatica che ruba i vostri...

INPS, comunicato urgente: "Attenzione alla nuova truffa informatica che ruba i vostri dati, ecco come riconoscerla"

Da diverse settimane l'INPS, attraverso i suoi canali social, lancia un allarme per tutti i suoi utenti sui ripetuti tentativi di truffa via SMS. Nell'articolo di oggi andremo ad approfondire la questione.

Per i malviventi, le truffe con il telefono sono diventate la loro specialità, approfittando dell'ingenuità di persone non esperte per recargli danni irreparabili. Questo perché i protagonisti principali di queste truffe sono i Conti Correnti dei cittadini. Il messaggio che viene inviato tramite SMS alle "facili prede" riporta quanto segue: "Per procedere con l'erogazione dell'Assegno Unico sul suo IBAN, si richiede verifica anagrafica del beneficiario. Per identificarsi https://inps@da.gd/assegno". Ecco, se qualcuno di voi ha ricevuto un messaggio del genere, due sono le azioni immediate da fare: evitare di cliccare sul link sottostante cancellare immediatamente il messaggio di testo. Oltre che i cittadini, anche l'Ente in questione viene preso di mira. Infatti L'INPS è la "preda" che subisce di più, perché numerosi sono gli utenti che si sono rivolti per le prestazioni che offre.

Truffa con l'INPS: continuano i tentativi ai danni dei cittadini "ingenui"

Da ormai diverse settimane, come preannunciato precedentemente, l'INPS ha segnalato diversi casi di smishing. Per chi non fosse a conoscenza del termine, lo smishing è una truffa informatica che avviene attraverso un messaggio di testo che arriva dritto sul nostro Smartphone, Il meccanismo è verosimile al phishing, che in questo caso arriva tramite e-mail. Infatti, i malintenzionati inoltrano il messaggio di testo che vi abbiano riportato e tentano di rubare i dati sensibili dell'utente. Anche se sono stati recapitati numerosi avvisi da parte dell'Istituto, le persone che sono caduta nella trappola dei malviventi (considerata una vera e propria frode informatica), purtroppo sono molti. Basta pensare a tutte quelle persone anziane che sono in possesso di un telefono cellulare per chiamare ai propri cari o a quelli leggermente più tecnologici che si trovano un messaggio di testo del genere sul loro smartphone di ultima generazione. Per questo motivo l'INPS sta chiedendo a tutti i suoi utenti di prestare molta attenzione quando ricevono messaggi apparentemente innocui, partendo dal presupposto che un'Ente di tale importanza non inoltrerebbe mai un messaggio di testo per comunicare un'informazione così sensibile. Quindi, ricapitolando: il falso messaggio, apparentemente inoltrato dall'Ente, invita gli utenti a cliccare sul link per poter aggiornare i propri dati anagrafici, e soprattutto bancari per poter ricevere l'erogazione dell'Assegno Unico. Quindi se dovesse capitarvi di ricevere un messaggio di "natura sconosciuta", recatevi ad uno sportello oppure contattare il servizio clienti che, sicuramente, saprà fornirvi le risposte giuste.