mercoledì, Giugno 29, 2022
HomeNotizie TVRenato Zero: "Sarà dura non sentire più la sua voce", il terribile...

Renato Zero: "Sarà dura non sentire più la sua voce", il terribile lutto del cantante

Renato Zero è uno dei cantanti italiani ancora in vita più famosi in assoluto. Dopo un grandissimo successo tra gli anni '70 e i primi 2000, negli ultimi venti anni ha prodotto meno dischi rispetto al passato. Renato Fiacchini (questo il suo vero nome) è venuto al mondo nel 1950 e a il 30 settembre compirà 72 anni. La freschezza fisica e mentale non è più quella di un tempo e grazie ai diritti delle tantissime canzoni prodotte negli ultimi 45 anni, Zero si è assicurato una rendita mensile più che buona. Per capire quanto sia straordinaria la sua carriera, basti pensare che il cantante è l'unico italiano riuscito nell'impresa di avere un disco in prima posizione per sei decenni. Nel resto mondo è in ottima compagnia, dato che (almeno per quanto riguarda il mondo occidentale) l'unica ad aver fatto qualcosa di simile è stata Barbra Streisand. Sulla sua vita privata non si sa molto: in molti sostengono che sia omosessuale e lui stesso, non di rado, ha giocato su questa ambiguità, non confermando né smentendo. Solo nel 2010 disse testualmente in un'intervista di essere etero.

Nato e cresciuto a Roma, ha detto molto spesso nel corso della sua carriera di amare la Toscana, in particolar modo l'Argentario. Qui l'artista ha trovato spesso l'ispirazione per le sue canzoni e talvolta ha perfino registrato alcuni pezzi, grazie a uno studio mobile che ha acquistato tempo fa. In quella zona della Maremma, c'era un'altra cantante famosissima che amava farsi ispirare dal mar Tirreno: Raffaella Carrà. Come noto, la cantante originaria di Bologna è venuta a mancare nella sua abitazione romana il 5 luglio del 2021, dunque tra non molto sarà passato un anno della sua scomparsa. Domenica 29 maggio, Renato Zero è stato ospite da Mara Venier ed ha ricordato proprio gli incontri con Raffaella Carrà nell'Argentario. "Non ho molto tempo per le vacanze. Quando riesco, però, faccio sempre un salto all'Argentario. Io abito vicinissimo a Raffaella Carrà. L'idea di passarvi anche dieci giorni e non poter sentire la sua voce, la sua risata... sarà molto dura", ha ammesso con un'evidente punta di amarezza il cantante durante la sua ospitata a 'Domenica In'.

Nel corso dell'intervista sul programma di punta di Rai Uno, il cantante ha portato due regali alla conduttrice: due biglietti per un suo concerto live, il primo dopo la pandemia, e un libro. L'8 aprile è uscito in tutte le librerie "Atto di fede", il suo primo progetto editoriale. L'intervista, però, è stata oggetto di critiche. Come spesso accade, a finire sul banco degli imputati è stata la conduttrice Mara Venier. La 'Zia' non ha - letteralmente - perso neanche un secondo ed ha subito esclamato un doppio senso dei suoi appena l'ospite è entrato in studio. "Te l'ho data!", Zero ha replicato: "La dritta di arrivare in orario". La Venier sembrava particolarmente contenta di avere un artista di quel calibro nel suo 'salotto', tanto da arrivare a dirgli: "Abbiamo pure dormito insieme...", lui ha risposto con parole che sanno di smentita: "Ma che ti sei fumata?". Nel resto dell'intervista si è parlato molto del libro, della ripresa dei concerti ora che lo stato di emergenza è stato revocato e qualche pensiero è stato dedicato anche all'indimenticata e indimenticabile Raffaella Carrà, molto amica di Zero.

LEGGI ANCHE: Enzo Paolo Turchi in lacrime da Serena Bortone: "Quando ho visto il cadavere di Raffaella Carrà..."