mercoledì, Giugno 29, 2022
HomeCuriositàRaffaella Carrà, Piero Pelù rivela un clamoroso retroscena: "Ecco cosa fumava tutti...

Raffaella Carrà, Piero Pelù rivela un clamoroso retroscena: "Ecco cosa fumava tutti i giorni"

Raffaella Carrà è stata uno dei personaggi più iconici della televisione italiana. A quasi un anno dalla scomparsa, la sua figura continua ancora oggi a far parlare di sé. Infatti, a confessarci un retroscena è stato Piero Pelù. Considerata una Donna eterna, Raffaella Carrà è uno di quei personaggi televisivi che hanno davvero rivoluzionato il mondo dello spettacolo. La ballerina dalle gambe strepitose, è stata un'attrice e una conduttrice eccellente. Non a caso, è la showgirl più imitata dai giovani che scelgono di avvicinarsi a questo mondo.

Tra i suoi successi più noti, ricordiamo le canzoni: "A far l'amore comincia tu", "Tanti Auguri", "Rumore", "Pedro", "Fiesta", "Ballo ballo" e "Tuca Tuca". Mentre, per quanto riguardano i suoi programmi di maggior effetto, ricordiamo: "Ma che sera", "Pronto, Raffaella?" e "Carràmba! Che sorpresa". Nel 2001, inoltra, Raffaella Carrà ha avuto il compito di conduttrice del Festival di Sanremo. È stata definita la regina della televisione italiana, infatti è stata presente nei palinsesti televisivi dalla fine degli anni 60 fino a quando è venuta a mancare il 5 Luglio del 2021. Nel corso della sua lunga carriera, costellata di successi, diventò un'icona della musica e della televisione italiana, riuscendo a riscuotere anche un grande successo in Spagna e in America Latina.

Raffaella Carrà è stata anche un'icona LGBT, infatti nel 2017 - in occasione del World Pride di Madrid - le venne assegnato il riconoscimento di "Ambasciatrice dell'Amore". Muore all'età di 78 anni, dopo un male incurabile nel Luglio scorso, e recentemente venne omaggiata anche al Festival della Canzone Italiana di Sanremo, dove diventerà protagonista di una serie tv Rai che verrà esportata in tutto il mondo. Infatti, è stata la produttrice Paola Lucisano a parlare: “Sono davvero felice di annunciare questo progetto e poter collaborare con gli eredi di Raffaella, così come della partnership produttiva con Umberto Massa. Siamo tutti entusiasti di questa nuova avventura, poiché ci consente di rappresentare una figura unica nel mondo dello spettacolo. Un mito che ha influenzato intere generazioni, un’artista che ha saputo incantare il pubblico di ogni età, genere e livello culturale. La sua straordinaria popolarità ha varcato i confini italiani e l’ha resa icona della musica e del costume in ogni parte del mondo. Ed è nel mondo che noi la porteremo”.

Raffaella Carrà, la rivelazione del vizio fatta da Pierò Pelù

Il Rocker, simbolo dei Litfiba, Pierò Pelù, ha raccontato un particolare retroscena su Raffaella, di quando lavoravano insieme. La verità che è emerge, è un po' scomoda, in quanto spiegherebbe il motivo per cui la malattia di cui soffriva la cantante l'avrebbe portata a contrarre il tumore ai polmoni. Ecco quanto dichiarato da Piero Pelù in un'intervista al "Corriere della Sera": “Nel 2001 mi fece fare un monologo sulle mine anti-uomo, quando non si usava parlare d’altro, come oggi. Da allora l’ho amata svisceratamente. Tanto più a 'The Voice', dove abbiamo fatto coppia fissa. E dove ho scoperto che fumava come una camionista turca: pensi un po’, il rocker che doveva rimproverare la conduttrice perbene”.