venerdì, Maggio 27, 2022
HomeNotizie TVFlavio Briatore, sapete quanto costa una pizza al suo locale? Un vero...

Flavio Briatore, sapete quanto costa una pizza al suo locale? Un vero e proprio schiaffo alla miseria

Sicuramente è capitato già altre volte che locali di persone famose venissero messi sotto accusa a causa delle proposte troppo costose. Nonostante ciò, quando parliamo di cuochi stellati dobbiamo inevitabilmente tenere in conto di aver a che fare con cifre esorbitanti. In genere, nel mirino dei biasimi ci finisce sempre il povero Carlo Cracco, criticato non solo per via delle sue ricette, ma spesso e volentieri, pure per i prezzi delle pietanze più facili da cuocere. Stavolta invece, è toccato a Flavio Briatore. Bisogna chiaramente rammentare che nel caso in questione non stiamo parlando di uno chef stellato, ma di una catena di locali aperta dal celebre imprenditore nel cuore della capitale. Nel 2020, i cittadini di Roma potevano entrare per la prima volta da Crazy Pizza che – da quel che sembra – non vende un cibo il cui rapporto qualità/prezzo è realmente giusto. Scopriamo insieme il perché e chi si è lamentato della cosa.

Prima di tutto, teniamo a mente che parliamo di un prodotto di marketing, e non di alta cucina. D'altra parte, è risaputo quanto Flavio riesca a fiutare bene un affare. Sfortunatamente per lui però, coloro i quali ne capiscono di cucina potrebbero avere da ridire in merito a ciò che propina ai suoi clienti. Ci riferiamo al noto pizzaiolo campano Errico Porzio, famoso a causa delle sue recensioni di pizzerie e ristoranti sui social, in particolar modo su Tik Tok dove vanta un largo seguito. L'uomo ha deciso di testare il noto Crazy Pizza: ha dunque ordinato una normalissima margherita ed una bottiglietta d’acqua, poi ha formulato una precisa ed oggettiva analisi della pizza. “Il panetto di pasta sarà al massimo di 160-180 grammi” – ha dichiarato il napoletano – “è sicuramente stesa un po’ a mano, rifinita con il mattarello e cotta con il forno elettrico”. In seguito, ha chiosato: “Non si può parlare di qualità, ha fatto qualcosa che si può replicare ovunque al mondo”.

La cosa peggiore è che la pizza margherita ordinata e mangiata pare sia stata pagata profumatamente. Il costo sarebbe di 14 euro (e oltre a questo ci sarebbero i 4 euro per l’acqua), prezzo praticamente equivalente al doppio se relazionato a quello che è possibile trovare in un consueto ristorante/pizzeria, anche a Roma che è notoriamente una città dispendioso. Al termine della sua avventura culinaria, Porzio ha voluto comunque fortemente sottolineare l’abilità da imprenditore di Briatore, sostenendo allo stesso tempo la scarsità della pizza proposta. In poche parole, a parere del giovane pizzaiolo partenopeo, quella del prodotto venduto nella catena di locali di Flavio, non sarebbe un’esperienza culinaria che conviene fare.

LEGGI ANCHE: Flavio Briatore dopo le polemiche rende pubblici gli stipendi dei suoi dipendenti: ecco quanto guadagnano

Articoli Recenti