venerdì, Maggio 27, 2022
HomeCuriositàBarbara D'Urso, vittoria in Tribunale contro l'ex marito: non dovrà più farlo

Barbara D'Urso, vittoria in Tribunale contro l'ex marito: non dovrà più farlo

La lunga battaglia legale fra la nota presentatrice Barbara D’Urso e il suo ex marito Michele Carfora sembra essere giunta finalmente al capolinea. La Corte d’Appello ha infatti promulgato la sua sentenza ed è stato deciso che la conduttrice napoletana non debba più versare alcun mantenimento al Carfora, come avvenuto per lungo tempo. Andiamo, allora, a vedere cosa sia accaduto più nel dettaglio e quale sia stata la decisione della Corte.

E’ arrivata definitivamente una grande vittoria per Barbara D’Urso, dopo che l’ex marito Michele Carfora l’ha trascinata in tribunale perche riteneva di avere il diritto di ricevere un assegno di mantenimento. La separazione, infatti, avvenne nel 2006 e l’assegno divorzile destinato al Carfora è stato regolarmente versato per lungo tempo. La Corte d’Appello, però, ha ufficialmente stabilito che l’amata conduttrice non sarà più obbligata a versare alcunché per un motivo ben preciso.

L’ex marito della nostra beniamina, infatti, si era formato da tempo una nuova famiglia e così facendo “ha determinato il venire meno dell'obbligo di solidarietà post-coniugale”. Va sottolineato, però, che Carfora non ha mai nascosto la cosa e lo ha dichiarato esplicitamente anche in sede processuale. Ha anche sottolineato, però, che questa nuova relazione era anch’essa giunta al termine e riteneva opportuno continuare a percepire l’assegno divorzile.

La sentenza, però, non è giunta in suo favore perché "rescindendo ogni connessione con il tenore e il modello di vita caratterizzanti la pregressa fase di convivenza matrimoniale"il diritto a percepire l’assegno in questione decade completamente e non cessa solo temporaneamente. Si aggiunge, oltretutto, che al tempo della relazione fra Barbara D’Urso e Michele Carfora entrambi fossero già economicamente autonomi. Quando allora riteniamo che questa sentenza sia per noi giusta, non crediamo di essere di parte. In primis perché è sempre bene attenersi alla verità stabilita dalle sentenze, e in secondo luogo perché il Carfora è tranquillamente in grado di badare a se stesso e non necessita di nessun aiuto economico.

Questa sentenza mette dunque definitivamente la parola fine a una battaglia legale durata anni che però è risultata concludersi in favore dell'attuale presentatrice de “La Pupa e il Secchione”.  Tanti auguri, allora, Barbara e in bocca al lupo per i tuoi progetti futuri. Sei ormai diventata una presenza fissa nelle case di tutti gli italiani e non possiamo che essere contenti che queste brutte grane legali siano finalmente alle tue spalle.

LEGGI ANCHE:Barbara D'Urso rimane a Mediaset ma senza esclusiva: una famosissima conduttrice della Rai la vuole con sé

Articoli Recenti