mercoledì, Maggio 18, 2022
HomeCuriositàChe fine ha fatto Lorenzo Brachetti, il protagonista storico della Melevisione? Ecco...

Che fine ha fatto Lorenzo Brachetti, il protagonista storico della Melevisione? Ecco com'è ridotto oggi

Vi ricordate di Milo Cotogno, al secolo Lorenzo Brachetti, il mitico conduttore del programma pomeridiano "La Melevisione"? E’ da un po’ di tempo, infatti, che non si vede più comparire sui nostri schermi ed in molti sono giustamente chiesti che fine avesse fatto. A quanto pare avrebbe scelto di seguire una strada molto particolare e noi tutti, ricordandolo con grande affetto, gli facciamo i migliori auguri. Vediamo, allora, dove possiamo apprezzare il buon Lorenzo e cosa abbia deciso di fare in questi ultimi tempi.

Tutti gli italiani nati a cavallo degli anni 90 conoscono benissimo la Melevisione, storico programma pomeridiano per bambini in onda su Rai 3. Lontano dall’essere il solito “contenitore” di cartoni animati, infatti, era un vero e proprio show per bambini con tanto di bravi attori e grandi professionisti che riusciva sempre a trasmettere un importante messaggio educativo. A renderlo ancora più memorabile, poi, c’è anche un triste evento di incontestabile portata epocale. Chi, infatti, stava guardando il programma nel settembre 2001, non potrà mai dimenticare la sua improvvisa interruzione per l’edizione straordinaria riguardo l’attentato alle Twin Towers. Rivolgendo allora un ultimo pensiero al tragico evento, passiamo invece adesso a qualcosa di più lieto.

Ad essere messo a capo di quell’edizione c’era l’ottimo Danilo Bertazzi, in arte Tonio Cartonio. Il buon Danilo possiamo trovarlo adesso nel programma, sempre su Rai 3, condotto da Geppi Cucciari “Che succ3de?”. Riguardo la sua seconda edizione, invece, era il divertente Milo Cotogno a capitanarla ma, ad oggi, è da un po’ che non lo vediamo più in TV.

Il motivo, infatti, sarebbe che Lorenzo Brachetti avrebbe scelto di intraprendere la via del teatro in cui, fra parte, si destreggia con estrema bravura. Oltretutto, poi, non si è neanche discostato di molto dalla sua ispirazione principale e gran parte dei suoi spettacoli sono rivolti appunto proprio ai più piccini. Ricordiamo, ad esempio, uno dei suoi ultimi spettacoli, “La contadina furba”, scritto da Carla Marchini per la regia di Riccardo Diana e adatto ad un pubblico di giovanissimi.

Non ci rimane, allora, che fare il nostro più sincero in bocca al lupo al buon Lorenzo e sperare che continui a fare quello che più ama ottenendo grandi risultati. Milo Cotogno è rimasto indelebilmente nei ricordi di moltissimi bambini e non possiamo che rivolgergli tutto il nostro affetto. Buona fortuna, allora, Lorenzo e continua a regalarci altri bellissimi spettacoli per grandi e piccini.

LEGGI ANCHE: Raimondo Vianello, dopo anni viene fuori una triste verità: cosa gli hanno fatto pochi giorni prima della morte

Articoli Recenti