venerdì, Maggio 27, 2022
HomeCronaca e Politica"Se mi uccidono i russi, sappiate che...", il tweet inquietante di Elon...

"Se mi uccidono i russi, sappiate che...", il tweet inquietante di Elon Musk

If I die under mysterious circumstances, it’s been nice knowin ya ("Se muoio in circostanze misteriose è stato bello conoscervi"), questo l’ultimo Tweet di Elon Musk, Ceo di Tesla e Spacex nonché fra gli uomini più ricchi e influenti del globo. Il miliardario non è infatti nuovo a cinguettii shockanti o ironici e il motivo dietro la pubblicazione dell’ultimo avrebbe a che vedere con l'agenzia spaziale russa. Ma cosa è accaduto e quanto c’è da temere per la vita del magnate? Scendiamo un po’ più nel dettaglio e vediamo cosa ci sia di preoccupante.

Quasi un mese fa, il ministro ucraino Mykhailo Albertovych Fedorov aveva infatti chiesto al miliardario americano aiuto tecnologico: mentre tu provi a colonizzare Marte — la Russia cerca di occupare l'Ucraina! Mentre i tuoi razzi atterrano con successo dallo spazio, i razzi russi attaccano la popolazione civile ucraina! Vi chiediamo di fornire all'Ucraina le stazioni Starlink e di rivolgervi ai russi sani di mente affinché resistano. Così, tuonava appunto il politico e la risposta di Musk si è fatta attendere solo poche ore: “Il servizio Starlink è ora attivo in Ucraina, sono in arrivo ulteriori terminali”.

Questo, allora, l’atto criminale secondo il Cremlino che avrebbe commesso l’imprenditore. A suffragarne la prova, poi, ci sarebbero le dichiarazioni del comandante della trentaseiesima brigata dei marines delle forze armate ucraine. Quest’ultimo infatti, catturato dalle truppe russe, avrebbe sostenuto che l’attrezzatura Starlink di Musk sarebbe stata consegnata ai militari ucraini a Mariupol ed al battaglione azov.

Il direttore dell’agenzia spaziale russa Roscosmos Dmitry Rogozin, allora, avrebbe dichiarato su Telegram che lo statunitense avrebbe pagato adeguatamente per il suo crimine. Non sono nuovi, infatti, a comunicazioni “muscolari” sui vari social e una delle dichiarazioni più preoccupanti è avvenuta quando il Rogozin avrebbe espresso minacce per nulla velate: "Elon Musk, un consiglio. Non misurare la tua forza con quella di Putin. Vladimir Vladimirovich  potrebbe sembrare antisportivo battendoti a morte. Tu, un avversario molto più debole”

Se la Russia, allora, ha ottenuto grandi risultati in ambito spaziale crediamo che ciò non sia di sicuro avvenuto grazie alla diplomazia del direttore della sua agenzia. Sperando poi che una incapacità comunicativa di tale portata non infici sul lavoro degli astronauti, impegnati nel loro fondamentale e pericolosissimo compito in orbita e sulla Terra, crediamo che si debba al più presto rimuovere il Rogozin dal suo incarico. Va detto, però, che anche Musk potrebbe evitare di coinvolgersi sempre di più in conversazioni ostili con personaggi del genere e riscontriamo, infatti, un certo gusto da parte del miliardario nell’utilizzare tutta la sua carica ironica per rispondere alle serie minacce del russo. Sperando che si risolva tutto in un nulla di fatto, speriamo che il Rogozin sia tanto innocuo quanto arrogante.

LEGGI ANCHE: Vladimir Putin, chi sono le figlie Maria e Katerina e perché hanno cambiato identità

Articoli Recenti