venerdì, Maggio 27, 2022
HomeNotizie TVVirginia Raffaele, la confessione grottesca sul suo passato: "Defecavo in un Vietnam...

Virginia Raffaele, la confessione grottesca sul suo passato: "Defecavo in un Vietnam di tappi di gomma"

Virginia Raffaele non ha certo bisogno di presentazioni: è un'attrice, doppiatrice, comica, imitatrice, conduttrice radiofonica e televisiva nostrana. Insomma, un vero e proprio talento italiano. Ebbene, proprio lei, dopo aver recentemente partecipato a LOL - Chi ride è fuori, classificandosi seconda dopo Maccio Capatonda, è tornata sui palcoscenici con Samusà, un suo inedito spettacolo. L'esordio, avvenuto martedì 3 maggio a Roma presso il Teatro Brancaccio è stato un vero e proprio successo in termini di consensi. L'attrice e performer capitolina nello show mette in scena i propri ricordi d'infanzia infatti i suoi primi anni la donna li ha vissuti al Luneur, il parco divertimenti dell'Eur, uno dei più antichi della nostra Penisola. Non mancano tuttavia le imitazioni della Raffaele, comprese quelle di Patty Pravo e Giorgia Meloni.

Tra le interpretazioni vi è anche quella di Giorgia Mauro, il personaggio creato proprio da lei ad Amici di Maria De Filippi. Sullo sfondo, mentre la Raffaele recita, vengono proiettate alcune sue bozze di dipinti. In una recente intervista rilasciata ai microfoni di Radio Deejay, a parte promuovere il tour appena iniziato, Virginia ha parlato anche della sua vita all'interno del luna park quando era piccolissima. "Stavo lì le ore a defecare in un Vietnam di tappi di gomma. Quando dovevo fare i bisognini", ha raccontato l'imitatrice, "mia madre apriva un paravento, metteva lì il vasino e io stavo lì le ore. Provateci voi a farla con 30 persone che sparano, il mio incubo era che cadesse il paravento. Dietro le spalle avevo un frigo con bitter e succhi di frutti da dare in premio. Mentre stavo lì, mia madre mi chiedeva: 'Passami un bitter, passami un succo' e non riuscivo ad andare in bagno".

Un aneddoto che ha portato Nicola Savino, conduttore del programma che ospitava la Raffaele a fare una battuta delle sue: "Quindi cacca e succhi di frutta, un saluto ai Nas". "Ma i succhi di frutta erano chiusi e poi avevo tre anni, era cacca santa", ha ribattuto Virginia. "Il regalo della vita è stato quello, il luna park l’ho anche odiato, dovevi stare al chiodo sempre, anche quando venivano i miei amici, dovevo stare lì al bancone...". Dunque l'attrice ha proseguito: "Facevo i compiti sulla nave pirata, cenavo caricando i fucili, il primo bacio l’ho dato dietro il bruco mela. Poi il parco ha chiuso, le giostre sono scappate e adesso sono ovunque: le attrazioni sono io e siete voi. Tutto quello che siamo diventati stupisce quanto un giro sulle montagne russe e confonde più di una passeggiata tra gli specchi deformanti".

LEGGI ANCHE: Belén Rodriguez ammette: "Ho cambiato idea su Virginia Raffaele", in che rapporti sono ora

Articoli Recenti