giovedì, Maggio 19, 2022
HomeNotizie TVPierluigi Diaco interroga Raoul Bova: "Ti senti più gallo o gallina?", la...

Pierluigi Diaco interroga Raoul Bova: "Ti senti più gallo o gallina?", la risposta imbarazzante dell'attore

Le interviste che Pierluigi Diaco conduce a Ti Sento sono spesso particolarmente intime e svelano retroscena sconosciuti su alcune personalità del mondo dello spettacolo molto famose, che in maniera inedita, seppur per pochi minuti, si raccontano senza filtri e mostrano la loro reale anima. Ieri è stato il turno di Raoul Bova, ospite nella quarta puntata del format trasmesso su Rai 2: l'uomo ha rivelato qualcosa di innovativo, mostrandosi anche molto giocoso in un certo passaggio della trasmissione. L'interprete romano è abituato a chiacchierare in tv, e anche stavolta ha rilasciato dichiarazioni molto profonde, riflettendo su cosa significhi per lui stare da solo o ricevere pesanti critiche, tuttavia non si è risparmiato dal fare anche qualche battuta scherzosa. Spassoso e introspettivo, allo stesso tempo il Don Massimo di Rai1 - così si chiama il personaggio che interpreta in Don Matteo - si è raccontato con estrema sincerità attraverso alcuni stimoli sonori e alcune suggestioni emotive.

Nel momento in cui ha sentito il verso di un gallo, Raoul ha spiazzato Diaco attraverso la sua asserzione: “più che un gallo mi sento una gallina”. E così ha svelato un lato più ironico della propria personalità, celato dietro il personaggio di sex symbol cui la sua bellezza lo "condanna". Ma procediamo con ordine. Il siparietto comico tra Bova e Pierluigi si è svolto così. L'attore, dopo aver sentito il canto dell'uccello, ha chiesto: "Che mi hai dato del gallo o della gallina?" . Al che il presentatore ha risposto: "Può essere anche la sveglia del mattino", poi lo ha incalzato: "Quindi la cresta del gallo, la cresta quando la manifesti? Quando la fai vedere? Quando la metti in campo?" A questa provocazione il nuovo protagonista di Don Matteo ha replicato in tal modo: "Istintivamente quando ti senti attaccato ovviamente c’è una questione di difesa no? Il gallo tira la cresta. Però non sono mai stato un gallo che si è messo la cresta in testa per andare dalle galline a fare il gallo."

Alla fine è arrivata la domanda di Diaco che ha suscitato l'ilarità generale: "Ma ti senti più gallo o gallina? Perché anche questo me l’hai chiesto praticamente tu poco fa, quindi io te la pongo come domanda perché è interessante la risposta." E Bova, dopo un attimo di perplessità asserisce: "Beh va be’ adesso perché il gallo è maschio e la gallina è femmina… però la gallina fa le uova, quindi dà da mangiare è più accudente, a prescindere dalla sessualità. Il gallo è un po’… si può dire? È un po’ antipatichello, si sente un po’ troppo gallo, si sente un po’ troppo ‘sto’..." No, non continua a pronunciare la parola che tutti noi abbiamo pensato - neanche quando il conduttore finge di non capire e gli chiede "Sto?" -  e lascia cadere la cosa per non prendere uno scivolone.

LEGGI ANCHE: Raoul Bova senza filtri "Il mio rapporto con la fede? Dopo la morte di mia madre è cambiato"

Articoli Recenti