venerdì, Maggio 27, 2022
HomeSpettacoloDamiano dei Måneskin ospite di Serena Bortone: "Mi sono messo in disparte...

Damiano dei Måneskin ospite di Serena Bortone: "Mi sono messo in disparte per lei", la dedica commovente

Ieri, 3 maggio, è stata una giornata importante per Damiano David, frontman dei Maneskin, e la fidanzata Giorgia Soleri, che il cantante sostiene in ogni momento. Ecco le sue parole.

Il 3 maggio 2022 è stata discussa in Parlamento la proposta di legge per il riconoscimento come patologia della vulvodinia e neuropatia del pudendo. Una malattia di cui soffre Giorgia Soleri, fidanzata di Damiano frontman dei Maneskin, che ieri erano entrambi presenti alla Camera.

Un evento molto importante per tutte quelle donne di cui Giorgia si fa portavoce e che Damiano sostiene apertamente. In quest'occasione, il cantante ha parlato della fidanzata usando parole molto significative. Ecco cosa ha detto.

Damiano David su Giorgia Soleri: "Sono qui per sostenerla"

Una giornata importantissima per molte donne, che fino ad ora sono state ignorante: tutte coloro che soffrono di vulvodinia, una malattia invalidante, che provoca forte percezione di dolore alla vulva e colpisce circa il 15% delle donne solo nel nostro Paese.

Per sostenere la lotta a questa patologia, l'influencer Giorgia Soleri si è molto esposta, visto che lei in primis soffre di questo disturbo che però, ancora oggi, in Italia non viene riconosciuto come invalidante. Ieri, 3 maggio, il Parlamento ha finalmente discusso la proposta di legge che vuole identificare la vuvlodinia come patologia vera e propria, un traguardo importantissimo per la nostra società.

Alla Camera, ieri, in conferenza stampa erano appunto presenti Giorgia Soleri e Damiano David, sempre lì al fianco della ragazza per sostenerla. I due ragazzi sono stati raggiunti dai microfoni di Serena Bortone, conduttrice di Oggi è un altro giorno, intervistati sulla questione. Giorgia ha detto: "C’è stata finalmente la presentazione alla stampa della proposta di legge che è stata depositata sia alla Camera che al Senato. Noi continueremo a lottare affinché questa legge venga calendarizzata, votata e soprattutto applicata"

Mentre la ragazza parlava, Damiano è rimasto in disparte come è giusto che sia, visto che non era lui il protagonista in questa situazione, ma solo un "tifoso" come lui stesso si è definito. Ecco le sue poche parole: "Io sono qui in veste di alleato, soltanto per dare il mio supporto come amico e compagno. Penso che tutto ciò che c’è di importante da dire lo sapranno dire loro. Io sono qui soltanto come tifoso. Non sono qui solo per Giorgia, ma per tutte le persone che fanno parte del comitato e che soffrono. Adesso, si può solo sperare per il meglio, spero che l'attenzione sia sulle cose giuste"

Un giusto atteggiamento, visto che qui non siamo sui palchi più importanti del mondo, ma in un luogo dove forse si può fare la differenza e dove Giorgia Soleri è la portavoce di milioni di donne.

Leggi anche >>> Antonella Clerici senza filtri: "Faccio il tifo per Belén e Stefano e vi spiego perché"

Articoli Recenti