venerdì, Maggio 20, 2022
HomeSpettacoloFilippo Bisciglia, la malattia rara che gli ha rovinato la vita: "Microinfarti...

Filippo Bisciglia, la malattia rara che gli ha rovinato la vita: "Microinfarti ossei", come ci convive

Il pubblico di Canale 5 ama Filippo Bisciglia, conduttore del reality Temptation Island. Ma non tutti sanno che da anni combatte con una malattia. Ecco di cosa soffre il conduttore.

Dal Grande Fratello a Temptation Island, Filippo Bisciglia è entrato ufficialmente a far parte del mondo dello spettacolo, proprio come desiderava da bambino. Da anni conduce il reality famoso per le storie d'amore più tormentate della tv, appassionando il pubblico. Ma non tutti quelli che lo seguono conoscono un retroscena doloroso nella sua vita, ovvero una malattia con cui combatte da un po'. Ecco cosa ha svelato il conduttore.

Filippo Bisciglia e la battaglia contro la malattia

Filippo Bisciglia, conduttore di Temptation Island, di recente ha confessato di aver sofferto del morbo di Perthes, una malattia rara che colpisce il femore.

In Italia si contano 19 casi su 100 mila e si manifesta durante l’infanzia in un’età fra i 2 e gli 11 anni, colpendo soprattutto i maschi. La zona interessata è la testa del femore, dove i tessuti non ricevono il giusto apporto di sangue. Questo provoca la morte cellulare e una necrosi, denominata osteonecrosi. Le cause della patologia ad oggi sono ancora sconosciute, anche se secondo alcuni studi a provocare il morbo di Perthes sarebbe l’interruzione del flusso sanguigno nella zona del femore, che causerebbe dei “microinfarti” ossei. Infatti, fin da bambino il piccolo Filippo zoppicava e i genitori si erano resi conto che aveva problemi a camminare. Dopo averlo portato da diversi ortopedici per capire che cosa fosse accaduto, hanno scoperto un’amara verità sulla salute di Filippo.

Negli anni, grazie ad alcune cure sperimentali si sono rivelate efficaci e il conduttore proprio grazie a queste è riuscito a uscire dal buio della malattia. Attraverso i trattamenti del dottor Miella, medico chirurgo specialista in ortopedia e traumatologia, è guarito e ha cominciato una seconda vita. Bisciglia è convinto di essere vivo per miracolo, come lui stesso ha dichiarato spesso, sapendo che se non avesse ricevuto le cure giuste forse non tutti sarebbe andato per il meglio: "Sono salvo grazie a un professore. Lui ha deciso di adottare un metodo differente: prima si operava e si rimaneva zoppi, lui invece ha proposto di non farmi camminare per un periodo di tempo. Sei mesi con una gamba, sei con l’altra e un anno fermo con tutte e due. La cosa ha funzionato"

Leggi anche >>> Cina, dopo il COVID nuova terribile minaccia: "Un altro virus ha fatto il salto di specie"

Articoli Recenti