venerdì, Maggio 27, 2022
HomeNotizie TVEurovision, ennesima batosta per Pausini, Cattelan e Mika: un "protagonista" della competizione...

Eurovision, ennesima batosta per Pausini, Cattelan e Mika: un "protagonista" della competizione non ci sarà

Eurovision Song Contest 2022: uno dei Paesi in gara abbandona. Cosa è accaduto in vista della manifestazione di Torino. 

Lo scorso anno l'Italia ha trionfato non solo in campo sportivo ma anche in quello musicale, i Maneskin hanno riportato a casa il trofeo dell'Eurovision Song Contest che mancava nel Bel Paese da moltissimi anni. Da Rotterdam le luci di uno degli eventi più seguiti del pianeta si sono quindi spostate a Torino, città scelta per ospitare la manifestazione che sarà in diretta su Rai Uno sabato 14 maggio 2022. A rappresentare l'Italia ci saranno Mahmood e Blanco reduci dalla vittoria sul palco dell'Ariston ma non solo. Non è più un mistero che anche Achille Lauro parteciperà in rappresentanza della Repubblica di San Marino.

Tutti i riflettori sono per la musica e i brani che verranno presentati dai diversi Paesi del mondo. Come sempre però il gossip si insinua in ogni grande evento e in questo caso è calato proprio sui tre conduttori della manifestazione. A dirigere l'evento ci saranno Alessandro Cattelan, Laura Pausini e Mika che da mesi si preparano con devozione ma sui quali sono circolate voci di disguidi e litigi. In particolare erano sempre più numerosi le voci sulle incomprensioni tra Laura Pausini e Alessandro Cattelan che però sono state assolutamente smentite dai due conduttori.

Eurovision: un Paese abbandona la gara

Dal 10 al 14 maggio i riflettori saranno puntati su Torino ma nelle scorse ore un Paese ha deciso di abbandonare la gara e l'evento in modo ufficiale attraverso un comunicato stampa. Si tratta di Israele che ha trionfato nel 2018 alla manifestazione e che adesso non potrà più partecipare. Il motivo è questo: "Al momento, a causa dello sciopero del ministero degli Esteri, che incide sui protocolli di sicurezza, la delegazione israeliana non sarà presente all’Eurovision di Torino". Si tratta di uno sciopero dell'intelligence israeliana che non potrà garantire la protezione necessaria alla delegazione che avrebbe dovuto raggiungere la città di Torino in Italia. La tv e l'organizzazione dell'Eurovision non possono assumersi la responsabilità della sicurezza senza la supervisione dello stato che in questo caso minerà la partecipazione dell'artista in gara. Si tratta di Michael Ben David che però potrebbe avere ancora una speranza. E' possibile infatti che l'artista potrà partecipare da remoto alla manifestazione, un tentativo già sperimentato durante la pandemia ma la decisione spetta all'organizzazione dell'Eurovision Song Contest. Intanto i preparativi vanno avanti e tutto è pronto per illuminare lo stadio di Torino ma non solo. L'intero capoluogo piemontese sarà sotto i riflettori del mondo intero con la speranza di veder trionfare ancora una volta la nostra amata Italia.

LEGGI ANCHE>>>Antonella Clerici fatta fuori senza scrupoli: dopo tanti anni di onorato servizio un epilogo tristissimo

Articoli Recenti