lunedì, Maggio 16, 2022
HomeCuriositàConflitto Russia-Ucraina, Draghi in conferenza: “Putin ritiri le truppe”

Conflitto Russia-Ucraina, Draghi in conferenza: “Putin ritiri le truppe”

?
Mario Draghi interviene in conferenza stampa sul conflitto della Russia con l'Ucraina. Il presidente del Consiglio ha promesso sanzioni severe: "ritiro immediato delle truppe" "Italia, Ue e tutti gli alleati chiedono al presidente Putin di fermare immediatamente lo spargimento di sangue". Questo è stato il primo intervento di Mario Draghi sulla crisi russo-ucraina nella conferenza stampa appena conclusa. "Ritira le truppe oltre i confini internazionalmente riconosciuti dell'Ucraina", ha sottolineato all'inizio del suo discorso. Il premier ha poi parlato dell'attacco alla Russia, promettendo pesanti sanzioni. Lo ha fatto dando piena solidarietà all'Ucraina, parlando di democrazia la cui sovranità è lesa: "Esprimo la piena e incondizionata solidarietà del popolo italiano al popolo ucraino e al Presidente". Nel chiedere a Putin di ritirarsi, Draghi ha anche aggiunto di essere già in contatto con i partner europei Macron, Olaf Schultz e il presidente della Commissione europea von der Leyen. Nei giorni successivi, dopo un incontro con gli alleati della NATO, il presidente ha annunciato congiuntamente che stava già lavorando per "rafforzare le misure di sicurezza sul fianco orientale della NATO". Domani c'è una riunione speciale dei leader della Nato e questo pomeriggio, dopo le consultazioni con il G7, Draghi si recherà a Bruxelles per un Consiglio europeo straordinario. Questo pomeriggio, Mario Draghi e altri leader dell'Ue decideranno "un pacchetto di severe sanzioni contro la Russia". "Ribadiamo - ha sottolineato il premier - che siamo pronti a imporre gravi conseguenze se la Russia rifiuta i tentativi di risolvere politicamente la crisi". Draghi ha continuato a concentrarsi sui cittadini per ore mentre rassicurava la nazione che il governo avrebbe continuato i suoi sforzi per risolvere la crisi. "Abbiamo i nostri alleati, compresi gli Stati Uniti, e faremo tutto il necessario per la sicurezza dell'Europa".

Articoli Recenti