mercoledì, Maggio 18, 2022
HomeNotizie TV“Silvio Berlusconi mi ha regalato casa”. Bomba della vip: 1,7 milioni di...

“Silvio Berlusconi mi ha regalato casa”. Bomba della vip: 1,7 milioni di euro al centro di Roma

?
Nell'ambito del processo Ruby ter, gli avvocati dell'ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, Federico Cecconi, hanno citato in giudizio la cantante sassarese Cristina Lavert Ravot) come testimone. L'artista ha risposto alle domande del pm Luca Gaglio, spiegando di aver eseguito "una cena molto elegante" con Mariano Apicella a Villa Certosa alcune sere. "La foto di me come la nuova fidanzata di Berlusconi è apparsa sul giornale - si è detto commosso anche il musicista nella sua testimonianza - e il mio nome è stato impropriamente associato allo scandalo Ruby, quindi non l'ho rinnovato. Appuntamento televisivo". Il paragrafo più importante della sua testimonianza è quello sul dono dell'ex presidente del Consiglio a Cristina Lavert: Silvio Berlusconi "mi comprò un appartamento di 170 mq del 700 a Roma nel 2008, situato nel Foro Romano "del valore" di 1,7 milioni euro, perché "aiuta sempre le persone in giro a comprare casa, perché la casa secondo lui è la cosa più elementare, ci ha detto, perché ha sofferto da bambino, la casa ha problemi con la casa, io non "Non so proprio com'era, quindi voleva vedere gente tranquilla", ha detto la cantante. Era un edificio del 18° secolo che, secondo Cristina Ravot, costava molto ed è stato costretto a vendere. "Quindi, dal 2011 Da allora mi ha inviato un bonifico mensile di 2.500 euro, e io ho pagato a rate l'erario per l'accertamento che ho condotto». Insomma, Berlusconi in questi anni «mi ha pagato, e poi questi sono andati a dal fisco, svincolata l'ipoteca sulla casa, per 10 anni ha preso le spese legali e ha pagato 20.000 euro al mese". Sapevo che me lo avrebbe dato ancora, ma ha fatto di tutto per l'ingiustizia fiscale che ho subito negli anni, e tutto è iniziato quando ho chiamato il processo Ruby". In un lungo discorso, Christine Lavert ha spiegato che anche il "Prima del 2008", l'ex presidente del Consiglio le ha fatto fare anche due "bonifici da 50mila euro" come "rimborso spese" per la serata. Berlusconi "mi chiamava sempre, probabilmente gli piaceva vedere una bella ragazza che canta, ma poi lui continuava a preoccuparsi e mi diceva 'voglio fare qualcosa per te, spero che tu stia calmo' e io ho rifiutato per un anno intero e lui mi ha detto: 'sei l'unico che mi offro di rifiutare, sì uno dei pochi '". Si è poi convinta a regalare la casa. Alla fine, la cantante ha raccontato di essere stata presente anche alla "cena di Arcore", "c'erano una ventina di ragazze lì: quella sera hanno ballato, io non ho cantato , Ma non ho smesso di cantare in quelle notti. A loro piacevano perché le ragazze erano gelose l'una dell'altra, volevano essere viste, volevano ballare, volevano essere grandi e gliel'ho detto anche al dottore". Ha detto di aver conosciuto anche Gianpaolo Tarantini: "Io non le è piaciuto per niente. Lui, è una persona losca". Non le piaceva nemmeno "l'atteggiamento delle ragazze, ho espresso la mia confusione molte volte al dottore, non gliel'ho mai detto, ma quando erano al a tavola, alcuni di loro non erano nemmeno 'scherzo' quando la gente lo sente".

Articoli Recenti