lunedì, Maggio 16, 2022
HomeNotizie TVFlavio Insinna, la subdola malattia contro cui ha dovuto combattere|”Non deve essere...

Flavio Insinna, la subdola malattia contro cui ha dovuto combattere|”Non deve essere sottovalutata”

?
Qualcosa che può colpire chiunque. Non importa la tua classe sociale, quanti soldi hai o quanto successo hai come conduttore televisivo e attore. opere teatrali e romanzi. La carriera di Flavio Insinna è al culmine. Ma - e questo vale per tutti - non è tutto oro quel che luccica. Flavio Insinna è stato gravemente malato per tutta la vita. Ne ha parlato in modo molto schietto e si è rivolto anche a coloro che hanno sofferto e sofferto come lui. È un vero monito per tutti. Perché nessuno è immune. Romano, 56 anni. La sua carriera è stata equamente divisa tra i campi. Alcinema, lo ricordiamo in "Metronotte", "Il partigiano Johnny", "La vetrina", "Ex" e "Il professor Cenerentolo". Ha poi collaborato con alcuni dei registi di maggior successo della scena italiana. Da Ferzan Ozpetek via Guido Chiesa, Fausto Brizzi e Leonardo Pieraccioni. Una carriera in teatro è altrettanto lunga e redditizia. Tuttavia, Insinna è spesso in tournée con i suoi programmi, ma è la TV che gli dà più popolarità. Sia attore che direttore d'orchestra. Lo ricordiamo in romanzi di grande successo come "Don Mateo" con Terrance Hill e "Police District". Ma, soprattutto, la messa in onda: dal "legacy" al "tuo business". Lo stesso spettacolo "Package" ha creato polemiche anche per Insinna. Il 23 maggio 2017 Striscia la Notizia ha mandato in onda uno spettacolo alternativo in cui il rivale e autore dello spettacolo Insinna insinna ha suscitato molto indignazione mentre la registrazione di "I tuoi affari" era sospesa. Insinna ha avuto difficoltà a svelarlo. Ma niente è paragonabile al male che l'ospite ha subito in passato. Qualcosa che può colpire chiunque. Non importa quale ceto sociale, non importa quanti soldi o quanto successo tu abbia, Flavio Insinna dimostra che nessuno è immune da questo male. Oggi riesce a parlarne con una forza che tutti possiamo riconoscere. Ma l'ha definita una malattia "subdolo". È un termine molto appropriato per la depressione che ha sofferto negli ultimi anni. "La parola 'depressione' non deve essere sottovalutata. Essere vivi è una brutta cosa. Ha detto in fretta: 'Ha tutto, non mi manca niente'", ha detto in un'intervista. Potrebbe interessarti anche >>>

Articoli Recenti