giovedì, Maggio 19, 2022
HomeCronaca e PoliticaBoom di femminicidi durante il lockdown: l’Italia è un Paese sicuro, ma...

Boom di femminicidi durante il lockdown: l’Italia è un Paese sicuro, ma solo per gli uomini – Tutto Notizie

8849557_large-638x425-2727694

La casa non è un luogo sicuro per tutti. Non lo è stato per le donne durante il lockdown: l’ultimo rapporto dell’Istat dedicato agli omicidi segnala che nel primo semestre 2020 i femminicidi sono stati quasi la metà del totale degli omicidi (45%), il 10% in più rispetto ai primi sei mesi del 2019 (35%). Tra marzo e aprile, il periodo più duro del lockdown, i femminicidi hanno raggiunto il picco del 50%. Nel 90% dei casi le donne sono state uccise da qualcuno della propria cerchia affettiva o familiare, o da parte del partner o di un ex partner (61%). Insomma, da chi è più vicino, da chi dovrebbe proteggere. Al contrario, gli assassini di uomini hanno una mano sconosciuta nel 43% dei casi, o non identificata nel 21%.

Diminuiscono gli omicidi di uomini, aumentano quelli delle donne

I delitti contro le donne proseguono da anni senza soluzione di continuità, visto che nel 2019 il numero dei femminicidi aveva raggiunto quota 101 e nel 2018 la percentuale di uomini imputati di omicidio era stata del 93%. L’Istituto di statistica fotografa una situazione paradossale: in generale calano gli omicidi, ma non quelli perpetrati contro le donne, dentro le mura domestiche. Che al contrario aumentano: secondo i dati dell’ultimo rapporto, nel 2019 gli omicidi in ambito familiare o affettivo sono stati il 27,9% del totale di quelli compiuti da uomini e l’83,8% quelli che hanno avuto come vittime le donne. Una forbice che si allarga negli anni: quindici anni fa quelli compiuti da uomini erano il 12% e quelli che avevano come vittime le donne il 59,1%.

L’assassino è un partner o un familiare

Nel 2019, 55 omicidi di donne sono stati causati da un uomo con cui la donna era legata da una relazione affettiva (marito, convivente, fidanzato). Si tratta del 49,5%: significa che una vittima su due era legata sentimentalmente al suo assassino. Nello specifico, nel 70% dei casi l’assassino è il marito, mentre tra gli ex prevalgono gli ex conviventi e gli ex fidanzati. Agli omicidi dei partner si sommano quelli di altri familiari (il 22,5%, pari a 25 donne) e di altri conoscenti (4,5%; 5 vittime), valori complessivamente stabili negli anni. In minoranza i delitti commessi da ex partner: l’11,7%, cioé 13 donne.

Femminicidi concentrati nelle Isole e al Nord Est

Il rapporto dell’Istat fotografa anche la geografia dei femminicidi: nel 2019 il tasso di donne vittime dei partner è stato più elevato nelle Isole (0,36 per 100mila donne, contro lo 0,22 della media nazionale). Seguono il Nord Est (0,25) e il Nord Ovest (0,23). Sopra la media nazionale per femminicidi si trovano Abruzzo, Emilia Romagna, Liguria, la Sicilia e la Sardegna, con tassi da 0,45 a 0,36 per 100mila donne. Sono in ambito familiare i pochi omicidi dell’Umbria, della provincia di Trento e di Bolzano, e quasi tutti quelli accaduti in Piemonte, Liguria, Marche, Toscana, Campania, Calabria, Puglia e Sardegna. Unica eccezione: la Basilicata, dove non si sono invece registrati omicidi di donne per tutto il 2019.

I contenuti pubblicati sul sito vengono postati attraverso un sistema automatico di estrazione, non ci assumiamo nessuna responsabilità. Il sito è solo a scopo informativo per semplificare la ricerca di tutte le attuali notizie in un unico archivio. Le notizie sono verificate da fonti veritiere e ci diffidiamo dalle false notizie. Se vuoi rimuovere questo articolo puoi contattarci sulla nostra pagina di Facebook.

Tutto notizie è un sito di notizie che offre principalmente notizie di Calcio, Gossip, serie Tv/Film, notizie di intrattenimento, notizie sui videogiochi, oroscopo e molto altro ancora. Aiutiamo gli utenti ogni mese a trovare le informazioni di cui hanno bisogno. La nostra libreria di articoli e tutorial approfonditi copre una varietà di informazioni, dalle serie tv, al gossip fino ad arrivare ai consigli e guide utili.

Articoli Recenti